ATP Sardinia: Musetti e Cecchinato non si fermano più, ora il sogno è la finale tutta italiana

Non finiscono più le soddisfazioni per il tennis italiano, almeno a livello della top100 e dei tornei minori. Oggi registriamo un altro splendido passo avanti di Lorenzo Musetti, che ha battuto un giocatore “caldo” come Yannick Hanfmann, capace meno di 24 ore prima di infiliggere un severissimo 62 61 a Casper Ruud, uno dei più forti del mondo su terra battuta. Nel primo set Musetti è stato sostanzialmente perfetto: partito fortissimo, è andato rapidamente sul 4-0 e ha chiuso il set 6-2 nonostante qualche titubanza nel trasformare i set point. Nel secondo Musetti si è invece rilassato un po’ complici un paio di game non troppo fortunati e Hanfmann è volato lui 4-0. Un altro avrebbe forse rinviato la questione al terzo ma Musetti con pazienza e il solito coraggio del suo tennis un po’ estremo ha infilato un’esaltante serie di sei game di fila chiudendo la questione. Domani la semifinale contro Djere non è certo impossibile, speriamo.

Bravissimo anche Marco Cecchinato, che a differenza di Musetti è partito piano e ha fatto scappare Ramos sul 5-1. Il palermitano ha recuperato uno dei due break ma poi ha dovuto cedere il primo set. Nel secondo e nel terzo però c’è stato un one man shaw, e quell’one era appunto Cecchinato che ha fatto il bello e il cattivo tempo è ha inflitto un parziale di 12 giochi a 2 al malcapitato Ramos, ultima testa di serie che era rimasta in tabellone. Anche per Cecchinato si profila una semifinale complicata ma difficile trovare un avversario miglior edi Petrovic, Lucky Loser entrato in tabellone per via dell’infezione di Fognini. Un’occasione da non perdere.

Quarti di finale

[LL] D. Petrovic b F. Delbonis 7-6(1) 6-1
[WC] M. Cecchinato b. [4] A. Ramos 4-6 6-1 6-1
[WC] L. Musetti b. Y. Hanfmann 6-2 6-4
L. Djere b. J. Vesely 6-4 6-4