Ufficiale: Naomi Osaka rinuncia al Roland Garros

Sei top-10 assenti allo US Open, altre quattro assenti a Roma. Ora comincia a decimarsi anche il numero di top-10 che saranno al via del Roland Garros, sebbene sembra difficile che arriveremo a un numero così alto come nei precedenti eventi.

Dopo Ashleigh Barty, che una settimana fa aveva annunciato la fine della sua stagione tennistica e dunque la rinuncia a giocare lo Slam parigino dove tra l’altro è campionessa in carica, adesso è la volta di Naomi Osaka.

La giapponese, fresca vincitrice del suo secondo US Open in carriera, ha annunciato con un messaggio sui propri profili social che non sarà presente al Roland Garros. Una decisione non troppo sorprendente se ripensiamo alle parole sibilline pronunciate nella conferenza stampa post finale a New York, quando diceva che avrebbe prima voluto controllare la propria condizione fisica nei giorni successivi e che nulla era ancora deciso. Soprattutto, però, potrebbe avuto un grande peso qui anche il fatto che per lei la terra battuta è una superficie ancora abbastanza ostica e dove non ha mai raggiunto risultati importanti. Lo scorso anno al Roland Garros fece molta fatica ad arrivare al terzo turno, lì dove poi subì una netta sconfitta da una giocatrice che sa bene come muoversi sulla terra rossa (Katerina Siniakova) e che impostò una difesa di altissimo spessore ribattendo tantissime accelerazioni di Osaka normalmente definitive. In più, per arrivare a quel match la giapponese dovette faticare tantissimo sia contro Victoria Azarenka nel turno precedente che soprattutto all’esordio dove subì anche un 6-0 contro Anna Karolina Schmiedlova.

Non è una gran sorpresa, dunque, che Osaka in questo particolare momento storico in cui ci troviamo decida di rinunciare a uno Slam come il Roland Garros. Parigi già normalmente non sarebbe un torneo in cui può puntare a vincere. Probabilmente i quarti di finale verrebbero già considerati un successo, in più c’è da tenere sotto controllo una gamba che le ha dato fastidio fin dal torneo di Cincinnati e che ancora non la lascia libera di prepararsi alla terra battuta.

“Ciao ragazzi, per prima cosa grazie mille per tutto il supporto che ho ricevuto nelle ultime 3 settimane. Non avrei potuto farcela senza di voi. Sfortunatamente non sarò in grado di giocare il Roland Garros quest anno. Il mio tendine è ancora infiammato e dunque non avrò abbastanza tempo per prepararsi per la terra battuta – questi 2 tornei sono in programma troppo vicini l’un l’altro in questo momento. Auguro agli organizzatori e ai giocatori tutto il meglio. Mi mancate ragazzi ma mi rivedrete al più presto!”.

Tra gli altri forfait, si è aggiunto anche quello di Anastasija Sevastova e Qiang Wang oltre ad alcune giocatrici che non comparivano nell’entry list iniziale: Saisai Zheng, Anastasia Potapova, Carla Suarez Navarro, Lin Zhu, Yafan Wang, Samantha Stosur, Shuai Peng, Xiyu Wang. Al posto di Barty, Osaka, Sevastova e Wang sono entrate: Stefanie Voegele, Oceane Dodin, Tamara Korpatsch e Margarita Gasparyan.