WTA Lexington: Sabalenka encomiabile, ma alla fine è Gauff a volare ai quarti

C. Gauff b. [2] A. Sabalenka 7-6(4) 4-6 6-4

Veniva quasi difficile pensare a questa come una partita “vera”. Non sappiamo in che misura, ma non riusciamo a pensare a un’Aryna Sabalenka capace oggi di giocare libera dai tanti pensieri che in questi giorni le staranno passando per la testa. C’è una domanda che dobbiamo porci, per capire meglio il contesto: che senso ha il tennis, dritto e rovescio, quando a casa c’è una sorta di guerra civile? È la sua professione, si guadagna da vivere così, ma la Bielorussia è in una crisi sociale drammatica.

Un 80% avrebbe votato per la riconferma di Aljaksandr Lukashenko, secondo i dati forniti, ma sono centinaia di migliaia le persone che da giorni stanno manifestando in segno di protesta e alle forze dell’ordine, dalla polizia ai poliziotti in tenuta antisommossa, è stato dato l’ordine di intervenire con la forza su tutti. Non fa differenza che siano coinvolti direttamente, perché tra le persone ferite da manganellate, botte e proiettili ci sono anche giornalisti, bambini, anziani. Lukashenko ha tolto internet al paese per bloccare il più possibile la pubblicazione di immagini e i video delle raccapriccianti scene degli scontri sui portali social. I numeri ufficiali parlano di oltre 3000 arresti e qualche morto tra i civili, ma chi riesce a comunicare con una VPN annuncia che sono molti di più e vengono presi di mira adesso anche i medici che cercano di soccorrere i manifestanti.

Sabalenka ha solo 22 anni. A dicembre ha improvvisamente perso il padre, scomparso dopo qualche giorno di ricovero in ospedale. Adesso è dall’altra parte del mondo rispetto a Minsk, casa sua, dove la sua famiglia è bloccata: la capitale bielorussa è in lockdown. Non c’entra il covid-19, ma viene impedito ai manifestanti di scappare. Lukashenko tra l’altro è un buon appassionato di tennis, e il 31 dicembre del 2018 andò in onda sulla principale rete televisiva bielorussa una sua intervista proprio a Sabalenka perché protagonista dei primi grandi risultati nel circuito WTA e miglior giocatrice a livello nazionale. Non conosciamo le idee politiche di Aryna, ma per tante ragioni vederla in campo oggi è già sembrato un piccolo successo e per premere costantemente sull’acceleratore quasi mettendo da parte tutto è segnale di una forza di volontà enorme.

Quasi come una chiara conseguenza, la partita tra lei e Cori Gauff non è mai stata di buon livello malgrado tre combattutissimi set. 7-6(4) 4-6 6-4 il punteggio che ha premiato la giovanissima statunitense, apparsa ancora con tanta ruggine, forse anche più che nel match d’esordio dove si era data una “A” per lo spirito e l’attitudine, raccontando di quanto fosse stata nervosa nel pre-gara e di come non le fosse particolarmente piaciuto il suo gioco. Oggi tra servizio e dritto sbagliava troppo, ma la sua avversaria per quanto si dannasse l’anima viveva di tanti errori gravi e di difficoltà nei momenti chiave. Brava a risalire da 2-5 nel primo set, crollata dal 6-5 e servizio fino al 6-7 del primo parziale. Altrettanto importante l’allungo sul 5-2 in suo favore nel secondo set ma solo con un brutto game al servizio di Gauff sul 4-5 è riuscita a trascinare la sfida al terzo, dove ha ripreso un immediato break di ritardo ma tante cose nel suo tennis oggi non quadravano. Per quanto cerchi di non darlo a vedere, viene naturale chiedersi quanto tutto ciò possa influire nella sua mente. E poi c’è la lunghissima inattività, e questo vale per entrambe. È impossibile, ora, avere prestazioni di alto livello e molte giocatrici di alto livello come Sabalenka e Gauff stanno anche approfittando di queste settimane per riprendere ritmo e abitudini. Se non altro, il vero fattore odierno è stato forse come Gauff nei momenti chiave sia riuscita a tagliare maggiormente il numero degli errori gratuiti contro un’avversaria abbastanza scomoda da gestire in ogni occasione.

Ai quarti avrà Ons Jabeur, che ha sconfitto Olga Govortsova 3-6 6-2 6-4.

Risultati

M. Bouzkova b. A. Blinkova 6-4 6-2
[8] O. Jabeur b. [Q] O. Govortsova 3-6 6-2 6-4
C. Gauff b. [2] A. Sabalenka 7-6(4) 4-6 6-4