Marca: la top-20 ATP minaccia forfait allo US Open senza conferme per evitare la quarantena

Siamo a una ventina di giorni dall’inizio dello US Open e malgrado rassicurazioni varie non c’è ancora la minima idea di giocatori e giocatrici se una volta rientrati in Europa dovranno mettersi in quarantena oppure no.

Nel femminile Julia Goerges e Anastasia Pavlyuchenkova hanno rinunciato anche per questo motivo, tra gli uomini invece tre quarti dei primi 20 sono iscritti ma ora, con la partenza per il Nordamerica che si fa sempre più vicina, serve chiarezza massima perché nessuno può rischiare.

Sembra una mossa azzardata, quella che rivela il quotidiano spagnolo Marca, ma fatta apposta per mettere spalle al muro la USTA e (in questo caso) l’ATP. I top-20 del tennis maschile guidati da Novak Djokovic e i membri dell’ATP e della federazione statunitense si sono trovati, scrive Marca, in una video-chiamata pochi giorni fa e il gruppo dei tennisti avrebbe nuovamente ribadito la necessità dal loro punto di vista di avere qualche informazione e chiarezza. Altrimenti, scrive, ci potrà essere un forfait generale di tutti i primi 20 del mondo ancora segnati.

Sembra un caso limite, molto difficile da vedere realizzatosi, ma nel gioco delle parti in questa lunga telenovela ora sono loro a voler usare il coltello dalla parte del manico e far pressione affinché si arrivi a un punto certo. La cancellazione del torneo di Madrid ha complicato nettamente i piani, da questo punto di vista.

Inoltre, come dice Marca, tra i giocatori ci sarebbe anche grande malcontento per la decisione della USTA di inserire nel protocollo la possibilità di escludere un giocatore dal tabellone Slam (o del Western & Southern Open) nel caso un membro dello staff risulti positivo.