Cocciaretto ai quarti di finale in un torneo WTA: la più giovane azzurra da 14 anni

photo credit: @Jimmie48/WTA

Elisabetta Cocciaretto è pronta per giocarsi i primi quarti di finale WTA in carriera, venerdì, al Country Club di Palermo. Il torneo della diciannovenne originaria di Ancora, data di nascita 25 gennaio 2001, è andato ben oltre le aspettative perché è arrivata la prima vittoria nel circuito maggiore e poi quella piuttosto prestigiosa contro Donna Vekic nel secondo turno.

Ora attende la vincitrice della sfida tra Anett Kontaveit e Laura Siegemund, ma intanto c’è un bel dato di cui poter ulteriormente sorridere. A 19 anni e mezzo, infatti, sarà la più giovane giocatrice azzurra ai quarti di finale da ben 14 anni.

Bisogna scendere fino al 2006 per trovare situazioni simili, capitate in due settimane consecutive a opera di due coetanee: Karin Knapp e Sara Errani. Eravamo a fine luglio e si giocavano in rapida successione prima il torneo di Palermo e poi quello di Budapest. L’altoatesina si spinse fino ai quarti di qualificata ed eliminò Iveta Benesova (numero 7 del seeding) prima di perdere in due set tiratissimi contro Anabel Medina Garrigues (numero 2 del seeding) che poi si sarebbe imposta contro Tatiana Garbin in finale. La romagnola invece in Ungheria aveva cominciato con un ottimo primo turno dove batté Agnes Szavay, futura top-20, e perse solo contro Michaella Krajicek ai quarti.

In Ungheria, nota a margine, c’era pure Romina Oprandi che ancora giocava con la bandiera italiana accanto al nome e a poco più di 20 anni raggiungeva il secondo quarto di finale WTA in stagione e in carriera dopo quello di un paio di mesi prima a Roma. Adesso, Cocciaretto proverà a fare un passo in più.