Bertens rinuncia allo US Open, Halep e Kuznetsova quasi

Si allunga la lista delle giocatrici che non prenderanno parte allo US Open. Se nell’iniziale entry list c’era solo Ashleigh Barty assente tra le prime 10, è arrivato poco fa l’annuncio ufficiale di Kiki Bertens.

L’olandese si era quasi auto-esclusa una settimana fa per voce del marito e fisioterapista Remko de Rijke, ma adesso tramite un messaggio sul suo profilo Instagram comunica che non giocherà il Western & Southern Open di Cincinnati (occasionalmente spostato a Flushing Meadows) né lo US Open.

“Dopo una lunga riflessione ho deciso che non andrò negli States per giocare Cincinnati e lo US Open. La situazione col covid-19 è ancora preoccupante e la salute di tutti è un aspetto primario. Inoltre giusto ieri il nostro primo ministro ha comunicato che sarà obbligatoria la quarantena per chiunque rientrerà dagli States. Noi rispettiamo la decisione come squadra e questo disturberebbe la mia preparazione per la mia amata terra battuta tra Roma e Parigi. Spero che la situazione presto possa prendere una strada positiva e auguro a tutti di stare bene”.

Non sarà l’ultima, almeno tra le top-10, perché oggi Simona Halep è partita in direzione Praga per giocare il torneo WTA International al via la prossima settimana e ha confermato alla stampa che malgrado il suo nome sia sempre nell’entry list lei al momento non ha alcuna intenzione di muoversi per il Nordamerica. Come dicevamo, la questione entry list per lei come per tante altre è puramente cautelativa: molto meglio esserci, e poi eventualmente doversi cancellare, che non esserci e non poter nemmeno chiedere una wild-card visto che sono andate tutte a giocatrici USA tranne Kim Clijsters, ex campionessa.

Come Halep, rimangono in forte dubbio Elina Svitolina, Belinda Bencic mentre Shamil Tarpishev ha comunicato ieri che Svetlana Kuznetsova è prossima al forfait. La russa, tornata a ridosso delle top-30, non vuole partire per gli USA e al momento pensa di ricominciare a giocare con l’arrivo dei tornei sulla terra battuta.