Coronavirus, anche Wimbledon rischia la cancellazione: “Agiremo con responsabilità”

Il Coronavirus potrebbe portare a cancellare anche il torneo di Wimbledon.

L’appuntamento tennistico per eccellenza rischia di non essere disputato a causa della pandemia che si sta diffondendo sempre più in Europa. Al momento il circuito ATP ha dichiarato la sospensione per sei settimane e anche la WTA è ferma ma chiaramente la situazione viene costantemente monitorata ed è possibile che lo stop possa essere molto più lungo, tanto che il Roland Garros è già a rischio.

Stessa sorte potrebbe toccare ai Championships, il torneo più famoso del mondo. La portavoce dell’All England Lawn Tennis Club, Eloise Tyson, ha ammesso che la cancellazione dell’edizione 2020 è un’ipotesi da tenere in considerazione.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con le autorità. I preparativi per organizzare il torneo anche quest’anno proseguono – ha dichiarato Tyson – Ma dobbiamo agire con responsabilità, nell’interesse di tutta la società. Se il governo ci chiederà di cancellare questa edizione, la nostra assicurazione ci garantirà di poter rimborsare i titolari dei biglietti e dei pacchetti di hospitality”.