Jimenez Kasintseva fa la storia: vince l’Australian Open junior, prima volta per Andorra

Il suo nome è Victoria Jimenez Kasintseva. Mancina. Passaporto: Andorra. Basterebbe questo per attirare attenzione sul suo nome, per la prima volta in un torneo Slam, eppure la ragazzina nata il 9 agosto del 2005 si è superata.

Con un percorso fatto di grandi partite e vittorie al terzo set, Jimenez Kasintseva si è presa il titolo dell’Australian Open junior. Nella finale di oggi ha superato Weronika Baszak, classe 2002, per 5-7 6-2 6-2. Una partita che lei stessa ha commentato essere cominciata con una buona dose di nervi da sconfiggere.

Non aveva mai partecipato a un Major, e nel primo tabellone della carriera si è tolta la soddisfazione più grande per lei e il suo paese. Andorra entra nella geografia tennistica con una ragazzina che dal 2017 a oggi ha vinto 132 partite su 163 giocate. Stiamo parlando di tornei di categoria, under-12 e under-14, ma la sua storia è comunque significativa. Il padre e allenatore Juan, che gestisce un’accademia a Barcellona, raccontava nei giorni scorsi che per permettere alla figlia di allenarsi si sono spostati dal piccolissimo stato pirenaico alla costa mediterranea perché in Andorra, paese con ben altre tradizioni sportive, esisteva un solo campo da tennis. Indoor.

Jimenez Kasintseva, in questo Australian Open, si è imposta al primo turno 4-6 6-3 6-1 contro Matilda Mutavdzic (17 giugno 2004), al secondo 7-6(5) 6-0 contro la ceca Kristyna Lavickova (24 gennaio 2002), al terzo contro la nostra Melania Delai (15 ottobre 2002) che ha mancato 3 match point nella sconfitta 3-6 7-6(7) 7-6(10-7), ai quarti di finale la numero 2 del seeding Robin Montgomery (5 settembre 2004) per 1-6 7-5 6-2 rientrando da 1-4 nel secondo, in semifinale la cinese Zhuoxuan Bai (16 novembre 2002) 6-3 6-2 e oggi Baszak , che è stata tra l’altro la prima finalista Slam col rovescio a una mano da Lourdes Dominguez Lino nel Roland Garros del 1999.

In conferenza stampa ha annunciato che a breve comincerà la sua avventura nel professionismo con i primi ITF da 15.000 dollari in Francia. E adesso dovrà prepararsi, perché il prossimo anno tornerà in Australia per giocare il primo Slam da professionista. Come tradizione, infatti, i vincitori del torneo junior ricevono automaticamente una wild-card per le qualificazioni dell’ anno successivo. Questo a meno che non riescono a raggiungere i primi 200 del mondo, il che vorrebbe dire avere una wild-card per il tabellone principale.

Nel maschile, invece, trionfa il francese Harold Mayot, nato il 4 febbraio del 2002, che ha battuto in finale il connazionale Arthur Cazaux, nato il 23 agosto del 2002. Finale abbastanza dominata, con il 6-4 6-1 che ha dato la vittoria a Mayot, primo francese a vincere una prova Slam junior da Geoffrey Biancaneux al Roland Garros 2016.