ATP Rotterdam: tra Auger Aliassime e il primo titolo resta solo Monfils

L’ultima volta è stato Matteo Berrettini a impedire che il giovanissimo – FAA, come ormai lo chiamano tutti ha poco più di 19 anni – festeggiasse il suo primo successo ATP. Da allora Felix, che era arrivato in finale anche sulla terra di Rio e di Lione, era incappato anche in sorteggi non particolarmente felici, e contro avversari come Zverev, Tsitsipas, Shapovalov o Cilic non era andato al di là di buone sconfitte. Ma a quest’età – solo Sinner è più giovane di lui tra i top 100, ma è lontanouna cinquantina di posizioni – è anche giusto che ci si prenda il proprio tempo anche se l’incerta partenza del 2020 aveva cominciato a provocare qualche mugugno e la sconfitta contro Gulbis a Melbourne è stata una specie di fulmine a ciel sereno. Felix ha risposto come meglio non si può, approfittando di un tabellone favorevole ma superando due turni non facili all’inizio, contro Struff e Dimitrov. Poi si è trovato Bedene al posto di Tsitsipas e Carreno Busta in semifinale non è andato al di là di una buona resistenza, anche se lo spagnolo ha avuto varie volte occasione di far girare la partita, soprattutto nel secondo set. Ma anche nel primo l’unico ad avere avuto la possibilità di andare avanti, in un parziale dominato dai servizi, è stato proprio Carreno Busta, che ha perso le sue occasioni all’undicesimo game e poi ha ceduto al tiebreak. Il break del terzo game del secondo set ha chiuso la contesa, anche se i due hanno ceduto qualcosa di più al servizio.

Sarà Gael Monfils, in una partita che promette di essere spumeggiante, a cercare di fermare ancora Auger Aliassime, che dopo terra e erba, arriva quindi anche alla sua prima finale sul cemento. Il francese ha regolato Krajinovic, vincitore a sorpresa contro Rublev, e “vede” l’ottava posizione di Berrettini, che raggiungerebbe inc aso di vittoria. Partita dura anche al sua comunque, vinta varie volte visto ch il francese è stato avanti di un break anche nel secondo e ha mancato quattro match point sul 5-4. Il tiebreak ha anche rischiato di perderlo, perché Krajinovic era 5-4 e due servizi, ma tre punti di fila di “La Monf” hanno chiuso la contesa. Sarà una bella finale.

Semifinali

[3] G. Monfils b. F. Krajinovic 6-4 7-6(5)
F. Auger Aliassime b. P. Carreno Busta 7-6(2) 6-4