ATP New York: Seppi non completa l’opera, titolo a Kyle Edmund

[8] K. Edmund b. A. Seppi 7-5 6-1

I precedenti evidentemente contano qualcosa. Andreas Seppi ha vinto un solo set sul cemento contro Kyle Edmund e gli è servito il tiebreak per compiere l’impresa, in una partita che comunque finirà col perdere nettamente. E la storia si è sempre ripetuta, tranne che sulla terra rossa, dove l’inglese nato a Johannesburg si trova pochissimo a suo agio. Per il resto troppo diversa la pesantezza di palla tra i due per riuscire a fare partita pari ed è già stato bravo Seppi a tenere il primo set in bilico fino al 5 pari, considerato che proprio non riusciva a giocare quando si trovava alla risposta. Andreas col servizio è riuscito quanto meno a non lasciare l’iniziativa al rivale e a fatica è arrivato appunto sul 5 pari, ma nel dodicesimo game Edmund ha trovato meglio la risposta e da lì in poi il discorso si è chiuso. Seppi ha salvato l’onore nel quarto game del secondo set, aggiudicandosi il game dopo aver salvato anche in quell’occasione quattro palle break, ma in sostanza non ha più visto Edmund se non al momento di congratularsi con l’inglese per il suo secondo successo in carriera, dopo quello del 2018 ad Anversa.

Con questa vittoria Edmund ritrova la top50, lui che era stato anche 14 poco più di un anno fa, mentre Seppi lascia a Sinner il suo Best Ranking. Conta poco.