ATP Marsiglia: Sinner ricomincia la corsa

J. Sinner b. [Q] N. Gombos 6-4 7-6(5) 

È andato in scena a Marsiglia il primo turno del torneo indoor francese tra Jannik Sinner e Norbert Gombos. La vittoria è andata al nostro connazionale per 6-4 7-6. La partita è stata una buona lotta da fondo con qualche ricamo e bella giocata qua e là. Il nostro Sinner è parso già di una categoria superiore ed ha vinto la partita abbastanza agilmente. Sinner ha mostrato ancora qualche lacuna al servizio, che pure pare in miglioramento, ma con i fondamentali da fondo ha martellato con costanza e potenza ed anche con la risposta ha fatto cose buone.

Probabilmente il nostro dovrebbe imparare qualche variazione in più, soprattutto col back di rovescio, ma il ritmo che oggi e negli ultimi tempi è riuscito ad imprimere agli scambi da fondo è già notevole. Il primo set è stato abbastanza equilibrato, si sono viste un paio di palle break sul servizio di Gombos sul 2-2 ma per il resto il gioco ha seguito i servizi con pochi sussulti. Sinner ha strappato il break decisivo al nono gioco, tenendo poi il servizio per chiudere 6-4.

Nel secondo set c’è stato un curioso episodio. A circa metà del set all’interno del palazzetto ha cominciato a suonare un allarme che ha costretto i giocatori ad una pausa di circa mezz’ora. Il secondo set è stato più animato del primo e si sono viste tante palle break da entrambe le parti, ma il gioco ha seguito i servizi fino al tie-break. Nel tie-break Gombos è salito 4-1 e poi 5-3 il nostro Sinner ha infilato quattro punti consecutivi ed ha chiuso 7-5 il tredicesimo gioco, vincendo così la partita.

Si sono disputate altre cinque partite oggi a Marsiglia.
Nella prima, Hurkacz ha battuto Hoang per 6-4 6-1. La partita è stata equilibrata nel primo set, dove il gioco ha seguito i servizi fino al 4-4, quando il polacco ha strappato la battuta al francese e poi ha tenuto il servizio vincendo il set. Il secondo set invece ha visto un dominio del polacco, che si è portato avanti 5-0 ed ha poi chiuso 6-1.
Nella seconda partita, Pospisil ha battuto Ruusuvuori. Nel primo set un break per parte, poi il canadese ha prevalso in un combattuto tie-break terminato 8-6. Nel secondo set il canadese ha sfruttato l’onda lunga del primo set ed ha operato un break nel secondo gioco del set, mantenendo il vantaggio e chiudendo 6-3.
Nella terza partita Marin Cilic ha battuto in rimonta Ivashka per 3-6 7-6 6-4. Cilic è partito abbastanza spento ed al sesto gioco del primo set ha ceduto la battuta, perdendo poi il set 6-3. Nel secondo set molta lotta, con il croato che ha chiuso al tie-break al quarto set-point. Nel terzo set Marin è stato piuttosto dominante, è andato in vantaggio di due break e poi, dopo aver sciupato la prima occasione di chiudere il set col servizio, ha chiuso 6-4.
Nella quarta partita derby francese, si sono confrontati Gilles Simon e Harold Mayot. La partita aveva i connotati dello scontro generazionale, Gilles Simon è ormai un veterano mentre Mayot è un classe 2002. H Ha avuto la meglio l’esperienza di Gillou che ha saputo contenere l’estro un po’ acerbo di Mayot. La partita è terminata 6-4 7-6.
Nell’ultima partita di giornata, terminata circa a mezzanotte, Aljaz Bedene ha vinto in tre set su Karen Khachanov. Il next gen era partito bene vincendo il primo set per 6-4, ma poi un po’ alla volta è calato di ritmo e Bedene ha vinto il secondo set per 6-4 ed il terzo set per 7-5. Bedene questa settimana difende i punti della semifinale di Rio dello scorso anno ed ha quindi particolari motivazioni

Primo turno

J. Sinner b. [Q] N. Gombos 6-4 7-6(5)
G. Simon b. [WC] H. Mayot 6-4 7-6(3)
A. Bedene b. K. Khachanov 4-6 6-4 7-5
M. Cilic b. I. Ivashka 3-6 7-6(5) 6-4
H. Hurkacz b. A. Hoang 6-4 6-1
V Pospisil b. [Q] E. Ruusuvuori 7-6(6) 6-3