Zverev conferma: “Se vinco il titolo tutto il montepremi va alle vittime degli incendi”

Alexander Zverev sta vivendo un Australian Open molto particolare.

Al di là della grande soddisfazione personale di aver finalmente infranto il muro della semifinale Slam, a inizio torneo il tedesco aveva accennato con una frase un po’ avventurosa che avrebbe donato tutto il proprio montepremi in caso di vittoria del titolo.

Adesso che di partite ne mancano solo due, il tedesco classe 1997 non ritratta, anzi riprende e conferma quanto detto una settimana fa. Già in campo, sulla Rod Laver Arena, John McEnroe gli aveva chiesto qualcosa e lui aveva confermato di fronte allo stadio pieno la sua volontà: “Cosa potrei farne, comprare macchine sportive… Ma qui c’è gente che ha perso tutto”.

In conferenza stampa, spiega ancora meglio: “Sono quattro milioni di dollari australiani. Sono una cifra enorme per me: non sono Roger, non sono LeBron James. Però allo stesso momento so che qui c’è gente in questo bellissimo posto che hanno perso casa e che ha davvero bisogno di quei soldi, che dipende da quei soldi, che ha bisogno di aiuto per ricostruire casa, ricostruire tutte le zone colpite, tutta la natura colpita… Per cui penso sia molto meglio che li abbiano loro”.