WTA Shenzhen: Alexandrova sorprende Muguruza, in finale avrà Rybakina

Niente da fare per Garbine Muguruza, che non riesce a raggiungere la finale nel WTA International di Shenzhen perdendo una brutta partita contro Ekaterina Alexandrova.

Di contro, la russa tocca quota 9 vittorie consecutive ed è alla seconda finale consecutiva dopo quella di metà dicembre a Limoges. Ancora a caccia del primo titolo nel circuito maggiore, la russa ha portato a termine la partita contro la bi-campionessa Slam in due set mai veramente in discussione.

6-4 6-3 il punteggio finale dove è stata netta la differenza di entrambe nella fiducia nei momenti importanti. La potenza di Alexandrova ha spesso piegato le reni di una Muguruza ancora col cartello “lavori in corso” addosso, che potrebbe anche onorare ora l’impegno preso con Hobart e presentarsi al via domenica, nella settimana che precede l’Australian Open.

Alexandrova, domani, giocherà per il titolo contro Elena Rybakina. La kazaka si è imposta 6-2 7-5 contro Kristyna Pliskova ed è alla terza finale WTA in carriera, tutte raggiunte a livello International e tutte da metà del luglio scorso quando a Bucharest ha colto il primo titolo nel circuito maggiore in carriera. Per lei e per Alexandrova già ora potrebbe profilarsi l’ingresso in top-30, che sarà certo in caso di vittoria in finale. Nel frattempo, si sono assicurate una testa di serie all’Australian Open.

Risultati

[5] E. Alexandrova b. [6] G. Muguruza 6-4 6-3
[7] E. Rybakina b. Kr. Pliskova 6-2 7-5