Ranking ATP/WTA: Halep di nuovo n. 3. Rublev, l’ascesa continua

La rumena sorpassa ancora Naomi Osaka e risale sul gradino più basso del podio. La doppietta Doha-Adelaide porta il russo al n. 16

Simona Halep

Un continuo saliscendi dal gradino più basso del podio. Il ranking WTA sancisce oggi l’ennesimo scambio di posizione tra Simona Halep e Naomi Osaka. Due settimane fa si era registrato il sorpasso della rumena, mentre lunedì scorso avevamo annotato l’immediata risposta della giapponese.

A Simona è bastato il piazzamento nei quarti ad Adelaide per tornare davanti a Naomi e occupare di nuovo il terzo posto. Davanti a lei solo la vincitrice del torneo Ashleigh Barty, sempre più in fuga (2077 lunghezze di vantaggio sulla prima inseguitrice), e Karolina Pliskova.

Dall’evento australiano esce bene la finalista Dayana Yastremska, che stabilisce il career high: ventunesima (+ 3). Primato personale anche per Elena Rybakina, che con il titolo di Hobart è ventiseiesima (+ 4). In Tasmania Heather Watson si è spinta in semifinale partendo dalle qualificazioni e ciò le consente di guadagnare ben ventisei posizioni: la britannica è settantacinquesima.

La leader italiana resta Jasmine Paolini, che scende al novantaseiesimo posto (- 2). Dietro alla toscana figurano Camila Giorgi (102; + 1), Giulia Gatto Monticone (151; – 1), Martina Trevisan (154; 0), Elisabetta Cocciaretto (175; – 3), Sara Errani (191; – 2) e Martina Di Giuseppe (198; – 2).

Nel ranking ATP prosegue il momento d’oro di Andrey Rublev. Dopo Doha, il russo si è imposto anche ad Adelaide e questo gli permette di migliorare ulteriormente il record personale: ora è sedicesimo, due gradini più su rispetto all’edizione precedente della classifica.

Salgono diversi protagonisti del torneo di Auckland: il finalista Benoit Paire (21; + 3), il semifinalista Hubert Hurkacz (31; + 3) e soprattutto il vincitore Ugo Humbert, che mette a segno un bel + 14 divenendo quarantatreesimo. Bene anche Lloyd Harris (72; + 19), giunto al match clou di Adelaide dalle quali.

Ancora stabili i migliori azzurri, Matteo Berrettini ottavo e Fabio Fognini dodicesimo. Dietro a Lorenzo Sonego (53; -1), Stefano Travaglia ritocca ancora il best ranking (74; + 1) grazie alla finale nel Challenger di Bendigo. Seguono Marco Cecchinato (77; – 1), Jannik Sinner (82; – 3), Andreas Seppi (85; – 1) e Salvatore Caruso (95; – 1).

Oltre il centesimo posto troviamo Thomas Fabbiano (114; – 1), Paolo Lorenzi (116; – 2), Gianluca Mager (117; – 2), Alessandro Giannessi (147; – 2), Lorenzo Giustino (150; – 1), Federico Gaio (151; – 1) e Roberto Marcora (172; – 1).

I top ten del ranking ATP: 1 Rafael Nadal, 2 Novak Djokovic, 3 Roger Federer, 4 Daniil Medvedev, 5 Dominic Thiem, 6 Stefanos Tsitsipas, 7 Alexander Zverev, 8 Matteo Berrettini, 9 Roberto Bautista Agut, 10 Gael Monfils.

Le top ten del ranking WTA: 1 Ashleigh Barty, 2 Karolina Pliskova, 3 Simona Halep (+ 1), 4 Naomi Osaka (- 1), 5 Elina Svitolina, 6 Bianca Andreescu, 7 Belinda Bencic, 8 Petra Kvitova, 9 Serena Williams, 10 Kiki Bertens.