La commovente lettera d’addio di Naomi Osaka a Kobe Bryant: “Non ce la faccio”

La morte improvvisa di Kobe Bryant e della figlia Gianna, scomparsi tragicamente in un incidente aereo mentre erano a bordo di un elicottero diretti a un campo di allenamento della figlia del monumento del basket NBA, ha scosso tutti. Sportivi e non, è quasi impossibile trovare qualcuno che non sapesse chi fosse l’ex numero 24 dei Lakers.

E come abbiamo visto, sono stati tantissimi i messaggi di tennisti e tenniste per salutare e ringraziare Bryant per quanto fatto in vita. Una però non poteva essere come tutti gli altri. Naomi Osaka infatti era forse la tennista coi rapporti più stretti con l’ex cestita dei Lakers. Lui era presente, assieme al fidanzato della giapponese e il giocatore di football Colin Kaepernick, nel box assieme al team di Naomi durante l’ultimo US Open.

E Osaka, che probabilmente ha appreso la notizia ora che è rientrata a casa negli Stati Uniti, ha affidato qualche riga scritta di puro getto ai propri profili social. Il tono è straziante, la didascalia che accompagna la lettera è piuttosto dura: “Non ce la faccio”.

“Caro fratellone
Hey… Non so proprio che cosa scriverti in questa lettera.
Grazie per essere tu.
Grazie per aver ispirato persone ovunque, tu non hai idea di quanti cuori sei riuscito a toccare. Grazie per essere stato così umile e non aver mai agito per la grande persona che sei. Grazie per esserti curato di me e aver controllato come stavo dopo dure sconfitte. Grazie per avermi mandato messaggi abbastanza inaspettati chiedendomi “tutto ok?”, perché tu sai quanto complicata sia la mia testa a volte. Grazie per avermi insegnato così tanto nel poco tempo in cui sono stata fortunata abbastanza da averti conosciuto.
Grazie per essere esistito.
Sarai per sempre il mio grande fratello/il mio mentore/la mia ispirazione. Ti voglio bene”