Federer replica a Greta Thunberg: “Prendo seriamente la questione clima”

Il campione del tennis Roger Federer ha respinto le critiche che gli sono state rivolte a causa della sua sponsorizzazione da parte di Credit Suisse, sostenendo di prendere il tema dell’ambiente molto seriamente.

Giovani attivisti, tra cui il ‘volto delle proteste’ Greta Thunberg, hanno puntato il dito contro lo sportivo, ricordando che il gruppo bancario svizzero ha legami con l’industria degli idrocarburi.

Federer ha risposto da Melbourne, dove si trova per gli Open australiani, sottolineando di prendere «l’impatto e la minaccia del cambiamento climatico molto seriamente, in particolare dal momento che la mia famiglia ed io siamo arrivati in Australia nel mezzo delle devastazioni causate dagli incendi». Ricordando il «grande rispetto e ammirazione» nutrito nei confronti del movimento giovanile per il clima, il tennista ha promesso di utilizzare la sua «posizione privilegiata per dialogare su questioni importanti con i miei sponsor».

Da parte sua, Credit Suisse ha riferito dei suoi sforzi per «cercare di allineare i suoi portafogli prestiti agli obiettivi dell’accordo di Parigi», mettendo l’accento sulla decisione già annunciata di non investire più in nuovi centrali elettriche a carbone.