Australian Open: Federer dalla parte di Djokovic, tabelloni equilibrati

Sorteggiato il primo Slam degli anni ’20, che comincerà con Rafa Nadal testa di serie numero 1, davanti a Djokovic, Federer e Medvedev. Il tabellone più complicato, prima delle eventuali semifinali, sembra proprio quello del russo, anche se naturalmente non mancano insidie anche per gli altri tre.

Cominciando dall’alto Rafael Nadal ha tre turni abbastanza agevoli con Hugo Dellien, uno tra Sousa e Delbonis e il terzo verosimilmente con Carreno Busta, visto che da quelle parti ci saranno tre qualificati. Come contrappasso però, ci sarà l’avversario più duro degli ottavi di finale, cioè Nick Kyrgios, se l’australiano riuscirà a trovare le giuste motivazioni contro Sonego, Cuevas o Simon e soprattutto contro Karen Khachanov, nel match che potrebbe essere il più interessante del terzo turno. Ma anche l’eventuale quarto di finale per Rafa non sarà una passeggiata, perché dovrebbe trovarsi di fronte Dominic Thiem. L’austriaco ha dalla sua parte Kevin Anderson e uno tra Gael Monfils e Felix Auger Aliassime, prima dell’eventuale quarto.
Il secondo quarto di tabellone è quello che sembra più equilibrato, con Medvedev che ha un primo turno non banale contro Tiafoe che rischia di precipitare in classifica, visto che difende il quarto di finale dello scorso anno. Per Medvedev ci potrebbero essere anche Tsonga e poi Wawrinka, se Stan riuscirà ad avere la meglio su un declinante Isner. Quarto di finale ipotetico contro Alexander Zverev, che comincia con Cecchinato e che poi avrà un ottavo complicato sia che trovi Goffin sia che trovi Rublev.

La parte bassa del tabellone comincia con Matteo Berrettini, sorteggiato nello stesso quarto di Roger Federer. Il romano, per arrivare a prendersi la rivincita di Wimbledon e di Londra dovrà però prima liberarsi di Coric a secondo turno e – speriamo – di Fognini agli ottavi. Il ligure non ha un gran tabellone, parte contro Opelka e poi, prima dell’eventuale derby, uno tra Bublik e Thompson. Il tutto, come detto, per assicurarsi il quarto di finale contro Federer, che comincia con Johnson, poi Krajinovic e quindi uno tra Hurkacz, Humbert o forse quel Miller che lo sconfisse a New York nel ’18. Ottavo di finale che promette scintille anche quello di Roger, perché lo svizzero avrà di fronte o Dimitrov, un altro che lo ha battuto a New York, oppure Denis Shapovalov, che siamo curiosi di vedere contro Sinner a secondo turno.
Ultimo quarto presidiato dal detentore del titolo, Novak Djokovic, che dovrebbe arrivare fino a Tsitsipas senza particolari problemi. Per il greco invece Paire e Bautista Agut potrebbero rappresentare delle insidie, anche se Stefanos ha battuto proprio lo spagnolo nella cavalcata dello scorso anno.

Ricapitolando ecco gli accoppiamenti a partire dal terzo turno. Come al solito mettiamo tra parentesi le possibili sorprese.

[1] R. Nadal vs [27] P. Carreno-Busta
[23] N. Kyrgios vs [16] K. Khachanov
[10] G. Monfils vs [20] F. Auger Aliassime
[29] T. Fritz vs [5] D. Thiem (K. Anderson)

[4] D. Medvedev vs [28] J.W. Tsonga
[19] J. Isner vs [15] S. Wawrinka
[11] D. Goffin vs [17] A. Rublev
[26] N. Basilashvili (F. Verdasco) vs [7] A. Zverev

[8] M. Berrettini vs [25] B. Coric (S. Querrey)
[22] G. Pella vs [12] F. Fognini (R. Opelka, A. Bublik)
[13] D. Shapovalov vs [18] G. Dimitrov
[31] H. Hurkacz vs [3] R. Federer

[6] S. Tsitsipas vs [32] M. Raonic (R. Albot)
[21] B. Paire vs [9] R. Bautista Agut
[14] D. Schwartzman vs [24] D. Lajovic (K. Edmund)
[30] D. Evans (Y. Nishioka) vs [2] N. Djokovic