Ranking ATP/WTA: Paolini e Cocciaretto, azzurre alla riscossa

Jasmine, semifinalista a Shenzhen, sfiora l’ingresso tra le cento. Elisabetta, vincitrice a Colina, irrompe tra le duecento (n. 168): a fine maggio era n. 760!

Elisabetta Cocciaretto

Qualcosa sta muovendosi. Se il tennis italiano maschile attraversa un ottimo periodo, lo stesso non può dirsi del movimento femminile, che pure a lungo si è dimostrato tra i migliori al mondo. L’ultima settimana, però, ha visto significativi cenni di riscossa, che si rispecchiano nel ranking WTA.

La leadership nazionale di Camila Giorgi, novantasettesima (+ 1), è insidiata ora da Jasmine Paolini. La semifinale raggiunta nella prova ITF da centomila dollari di Shenzhen permette alla toscana di guadagnare dodici posizioni, fino alla numero 105, suo nuovo career high.

Dietro a Martina Trevisan (158; – 5) si fa largo Elisabetta Cocciaretto, che ha mietuto un successo dietro l’altro nella campagna sudamericana. Dopo il titolo ad Asuncion, in Paraguay, la diciottenne marchigiana ha concesso il bis nel torneo ITF da sessantamila dollari di Colina, in Cile, e irrompe così tra le duecento, al n. 168 (+ 47, + 107 rispetto a due settimane fa). A fine maggio era ancora n. 760!

Alle spalle della promettente Elisabetta troviamo Giulia Gatto Monticone (178; – 3) e Sara Errani (195; + 5). Scivola nuovamente di poco oltre il duecentesimo posto Martina Di Giuseppe (203; – 4).

Per il resto, con la stagione del Tour maggiore conclusa, si segnalano giusto le ascese delle cinesi Shuai Peng (65; + 10) e Lin Zhu (71; + 12), rispettivamente finalista e vincitrice a Shenzhen. In calo Ekaterina Alexandrova (41; – 6), Misaki Doi (82; – 8) e Margarita Gasparyan (100; – 13).

In attesa dell’esito delle Finals londinesi, che assegneranno fra l’altro il primato di fine anno, si muove ben poco anche nel ranking ATP. Da notare le risalite dello spagnolo Jaume Munar (87; + 11) e dell’austriaco Dennis Novak (108; + 18), impostisi nei Challenger di Montevideo e Bratislava. In discesa Alexander Bublik (58; – 10).

I migliori azzurri, Matteo Berrettini e Fabio Fognini, si confermano rispettivamente ottavo e dodicesimo. Seguono Lorenzo Sonego (52; + 1), Marco Cecchinato (72; 0), Andreas Seppi (73; 0), Stefano Travaglia (83; + 3), il Next Gen champion Jannik Sinner (96; – 1) e Salvatore Caruso (98; – 1).

Oltre il centesimo posto figurano Thomas Fabbiano (117; – 1), Paolo Lorenzi (118; 0), Gianluca Mager (119; 0), Alessandro Giannessi (148; + 3), Lorenzo Giustino (152; – 3), Federico Gaio (153; + 1) e Roberto Marcora (183; + 7).

I top ten del ranking ATP: 1 Rafael Nadal, 2 Novak Djokovic, 3 Roger Federer, 4 Daniil Medvedev, 5 Dominic Thiem, 6 Stefanos Tsitsipas, 7 Alexander Zverev, 8 Matteo Berrettini, 9 Roberto Bautista Agut, 10 Gael Monfils.

Le top ten del ranking WTA:
1 Ashleigh Barty, 2 Karolina Pliskova, 3 Naomi Osaka, 4 Simona Halep, 5 Bianca Andreescu, 6 Elina Svitolina, 7 Petra Kvitova, 8 Belinda Bencic, 9 Kiki Bertens, 10 Serena Williams.