Coppa Davis: Italia sconfitta ed eliminata. Fatale il 2-1 per gli USA

Finisce senza neppure la magra consolazione di un successo l’avventura dell’Italia nella nuova Coppa Davis targata Kosmos.

A Madrid, dopo il 2-1 in favore del Canada nella prima giornata è arrivato il 2-1 per gli USA in una battaglia cominciata con 2 ore di ritardo sulla tabella di marcia (alle 8 di sera) e conclusasi addirittura alle 4:08 del mattino.

Nel primo match Fabio Fognini è stato autore di un bel successo contro Reilly Opelka, per 6-4 6-7(4) 6-3. Da lì in avanti però gli azzurri di Corrado Barazzutti sono rimasti “al palo”. Per passare il turno come migliore seconda, visto il primo posto del Canada, serviva a quel punto vincere le rimanenti due partite senza perdere set e Matteo Berrettini è stato a un passo dal successo contro Taylor Fritz, che ha finito però per rimontare un azzurro sempre più affaticato e con qualche acciacco vincendo 5-7 7-6(5) 6-2.

Sul punteggio di 1-1, la qualificazione a quel punto passava per 3 concomitanze abbastanza improbabili tra loro come la vittoria per 3-0 del Cile contro la Germania senza perdere più di un set (malgrado fosse stato travolto nel day-1 dall’Argentina). Invece, in un doppio abbastanza surreale perché iniziato all’1:35 del mattino, Simone Bolelli e Fabio Fognini hanno finito per essere sconfitti 6-7(4) 7-6(2) 6-4 da Jack Sock e Sam Querrey. Nessun calcolo: l’Italia torna a casa, con la consolazione di aver quantomeno guadagnato il pass per giocare le qualificazioni alle Finals della Coppa Davis 2020.