ATP Finals: Federer cede nel finale, con Berrettini sarà spareggio

D. Thiem b. R. Federer 7-5 7-5

Dopo l’infelice esordio del nostro Berrettini con Novak Djokovic, alla O2 Arena di Londra è andata in scena la partita tra Federer e Thiem. La vittoria è andata, per la terza volta consecutiva in questo 2019, all’austriaco per 7-5 7-5. Dominator si porta così a 5-2 nel computo degli scontri diretti col fuoriclasse elvetico.
La partita è stata molto combattuta. Federer ha cercato di fare la differenza col servizio e col dritto, nella speranza di giocare scambi brevi. Thiem è riuscito quasi sempre a difendersi bene allungando gli scambi e soprattutto col servizio in kick sul rovescio di Roger e col dritto anomalo sempre sul rovescio di Federer ha incamerato molti punti, dimostrandosi inoltre molto più freddo e cinico nei punti decisivi.
Nel primo set Federer è partito molto scarico, subendo break al primo gioco, ma già al quarto gioco lo svizzero ha trovato il contro-break. La partita ha seguito i servizi fino al 5-5, restando molto combattuta e lottata su ogni scambio. A questo punto Federer ha perso la battuta a 30 dopo un gioco complicato e ha lasciato a Thiem la possibilità di servire per il primo set. Thiem ha sfruttato l’occasione e incamerato la prima frazione per 7-5.
Nel secondo set buon ritmo di gioco ma meno occasioni di break, sia da una parte che dall’altra. Il gioco ha seguito i servizi fino al 5-5, quando Federer ha avuto un vero e proprio black-out e ha ceduto la battuta. Il dodicesimo gioco del secondo set può essere considerato una sorta di sintesi della partita. Federer si è procurato più di un’occasione per prolungare la partita, ma Thiem le ha annullate tutte ed ha portato a casa secondo set e match per 7-5.
Partono dunque molto in salita per Federer le Finals quest’anno. L’elvetico è praticamente costretto a sconfiggere sia Djokovic che Berrettini e nemmeno due vittorie nelle due partite rimanenti assicurerebbero con certezza le semifinali. Vittoria sorprendente ma non troppo per Thiem, che come già detto era già avanti nei confronti diretti e che con lo svizzero, forse grazie alla supremazia sulla diagonale sinistra, si trova particolarmente a suo agio. La prossima giornata vedrà gli scontri Federer-Berrettini e Djokovic-Thiem.