Race to London: la questione Goffin

Race to London: il tentativo di Fognini

Abbiamo visto ieri con Fognini sia decisamente in corsa per le Finals, oggi non è successo niente di troppo significativo, visto che hanno vinto quelli che ancora hanno qualche speranza (Pella e Wawrinka ad Anversa, Khachanov a Mosca), e quindi possiamo provare a capire su chi deve fare la corsa Fognini. Come abbiamo visto i posti a disposizione sono ancora due, quelli per ora occupati da Zverev, che ha 2855 punti, e da Berrettini, che di punti ne ha 2525. Fognini ha davanti a se anche Bautista Agut, con 2485 punti, e Goffin, che con 2325 lo precede di 90 punti.  I primi tre, Zverev, Berrettini e Bautista Agut, questa settimana non giocano, Fognini vincendo Stoccolma raggiungerebbe Bautista a 2485, appena 40 punti meno di Berrettini. Bisogna sperare che Goffin non vinca ad Anversa, perché in quel caso il belga, oltre a rimanere naturalmente davanti a Fognini, supererebbe Berrettini all’ottavo posto, anche se di soli 5 punti. Se Goffin si ferma in finale, resterebbe dietro anche a Fognini ed ecco che le due finali vedrebbero gli italiani favoritissimi nel giocarsi la corsa all’ottavo posto. Entrambi ben lontani da Zverev – 330 punti a questo punto della stagione sono tanti – ma davanti al resto della truppa.

Questa settimana insomma diventa importantissima per le ambizioni in chiave Finals di Fognini: dovesse fermarsi prima della finale le cose diventerebbero complicatissime. A Stoccolma per Fognini arrivare in semi non dovrebbe essere complicato, visto che gioca prima con Tipsarevic, praticamente un ritirato, e poi con Travaglia, che con tutto il rispetto è difficile faccia partita pari. In semi ci dovrebbe essere Shapovalov, ma il canadese quest’anno è stato molto alterno, chissà se ci arriva e se anche ci arrivasse Fognini non può temerlo, se davvero vuole raggiungere Londra. La finale poi con – eventualmente – Dimitrov è alla sua portata. Ad Anversa per Goffin le cose sono un po’ più complicate, visto che il belga comincia con Humbert e poi avrebbe lo scontro diretto con Pella. Anche l’eventuale semi non sarà una passeggiata, visto che ci sarà uno tra Schwartzman e Murray e per finire c’è da ricordare che dall’altra parte del tabellone c’è Monfils, Sinner permettendo. Insomma, lo spazio per sperare un’altra settimana c’è tutto.

Chiudiamo ribadendo la classifica dei primi 15 (in grassetto quelli già qualificati, in corsivo Zverev e Berrettini, quelli che oggi completerebbero il tabellone di Londra).

1. Rafael Nadal                    9225
2 Novak Djokovic                7945
3. Daniil Medvedev              5875
4. Roger Federer                 5690
5. Dominic Thiem                4525
6. Stefanos Tsitsipas         3730
7. Alexander Zverev             2855
8. Matteo Berrettini              2525

9. Roberto Bautista Agut        2485
10. David Goffin                     2325
11. Fabio Fognini                    2235
12. Kei Nishikori                     2180
13. Gael Monfils                     2170