Insulti razzisti sui social a Gael Monfils dopo la sconfitta con Sinner

“Quando hai una brutta giornata a lavoro, è sempre bello ricevere tanto supporto”.

Gael Monfils sceglie la strada dell’ironia per illustrare, attraverso una story su Instagram, i tanti insulti ricevuti privatamente sui social dopo la sconfitta ad Anversa contro il 18enne azzurro Jannik Sinner.

Da “Fallito” a “Negro”, passando per “Peggior giocatore della storia”, Monfils fa una carrellata degli insulti, alcuni dei quali a sfondo razzista, ricevuti in francese, italiano e inglese. C’è anche chi gli augura la morte di tutta la sua famiglia, compresa la compagna Elina Svitolina, pure lei tennista. Per fortuna, però, non manca chi lo sostiene: “Fregatene degli haters, non li ascoltare”, uno dei messaggi di supporto.