Federer giocherà il Roland Garros nel 2020: “A Parigi ci sarò”

Il pubblico di Parigi può tirare un sospiro di sollievo: anche nel 2020 Roger Federer parteciperà al Roland Garros.

Dopo aver rinunciato allo Slam sulla terra nel 2016 causa infortunio e nel biennio 2017-2018 per preparare meglio la stagione su erba, Federer è tornato sui campi parigini quest’anno disputando un ottimo torneo in cui ha raggiunto la semifinale, venendo eliminato dal futuro campione Nadal.

Pochi giorni dopo l’annuncio del sì alle Olimpiadi di Tokyo, Federer ha svelato i suoi ulteriori piani per il prossimo anno in un’intervista alla CNN: “A Parigi ci sarò – ha dichiarato lo svizzero -. Dopo l’Australian Open mi prenderò una pausa perché ho bisogno di riposare e godermi la mia famiglia e i miei figli. Però ad oggi l’idea è quella di giocare il Roland Garros, Halle, Wimbledon, le Olimpiadi, probabilmente il Masters 1000 di Cincinnati e gli US Open”.

Sarà dunque un’estate intensa per Roger, che proverà a dare ancora una volta l’assalto al nono titolo a Wimbledon e alla prima medaglia d’oro in singolare. La sua annata inizierà in Australia con l’ATP Cup, poi l’Australian Open e da lì ancora tutto da decidere: tra febbraio e marzo l’elvetico ha giocato benissimo vincendo a Dubai e Miami e disputando la finale a Indian Wells. Ora però parla di una pausa dopo lo Slam di Melbourne. Che possa rientrare in campo direttamente in Florida per difendere il titolo?

Soliti dubbi anche per la stagione sul rosso. La decisione di prendere parte al Roland Garros suscita degli interrogativi sulla programmazione immediatamente precedente: giocherà a Madrid, a Roma o in entrambi i tornei? Probabile che la scelta ricada sul 1000 spagnolo è solo in caso di necessità lo vedremo al Foro Italico. Tutto chiaro invece per i mesi seguenti, con Wimbledon e Tokyo obiettivi principali. Resta da capire come vorrà organizzare gli ultimi mesi dell’anno, con la trasferta asiatica e i tornei indoor.