Dunlop vola anche a Miami!

Dunlop ha annunciato un accordo pluriennale con il Miami Open “presented by Itaù”: dal 2020 sarà palla e racchetta ufficiale del torneo. Già dalla prossima edizione i migliori tennisti al mondo si sfideranno con la palla Dunlop ATP Extra Duty (gli uomini) e Dunlop Grand Prix Extra Duty (le donne).

 

La partnership espande ancor di più il dominio globale di Dunlop nel mercato delle palle da tennis; Dunlop è attualmente la palla ufficiale dell’ATP Tour e dell’Australian Open, oltre a essere presente in più tornei ATP rispetto a qualsiasi altro brand. Il merchandising ufficiale del torneo, tra cui palle, racchette e palle giganti autografate, sarà disponibile per la vendita al dettaglio durante le due settimane dell’evento.

«Una parte fondamentale del nostro piano di crescita globale è lo sviluppo delle partnerships con i tornei più elitari al mondo», ha dichiarato Masahiro Asahino, Head of Tennis di Dunlop. «Il Miami Open è uno di quegli eventi che contribuirà a far crescere il nostro marchio in mercati importanti come quelli di Nord e Sud America». 

«È appropriato che la più grande sponsorizzazione di Dunlop negli Stati Uniti sia legata al Miami Open, con il quale il nostro brand ha molti aspetti in comune», ha dichiarato Kai Nitsche, Vicepresidente e Direttore Generale di Dunlop Sports America. «Entrambi abbiamo un grande passato collegato a un forte impegno recente. Nel 2017 Sumitomo Rubber Industries ha acquistato il marchio Dunlop e ha investito enormemente a tutti i livelli, mentre proprio l’anno scorso il Miami Open si è trasferito nella sua nuova casa, l’Hard Rock Stadium, dove rimarrà negli anni a venire». 

«Uno dei miei obiettivi principali come direttore del torneo è garantire che i giocatori siano soddisfatti di ogni aspetto della loro esperienza e che la palla del torneo sia in cima a quella lista», ha dichiarato James Blake, Direttore del torneo. «Secondo la mia esperienza nel Tour, l’idea generale dei giocatori è che Dunlop abbia sempre prodotto la palla migliore, sono quindi molto felice di averla come “Palla Ufficiale” del Miami Open».