WTA Guangzhou: Paolini è agli ottavi, con lei anche Svitolina e Kenin

Bel successo per Jasmine Paolini, che da qualificata è approdata agli ottavi di finale del WTA International di Guangzhou.

In Cina, la toscana si è imposta in rimonta contro Tamara Zidansek in quella che è anche la prima affermazione nel circuito maggiore dopo aver perso il primo parziale.

3-6 6-3 6-3 il punteggio finale che ha dato alla numero 126 del mondo un risultato che la avvicina al suo best ranking al numero 117 del mondo, con sempre l’obiettivo sullo sfondo di voler entrare in quella top-100 che a oggi disterebbe soltanto 51 punti. Il successo odierno è arrivato in una partita spigolosa, abbastanza complicata da decifrare perché entrambe non incidevano al servizio e difficilmente davano continuità alle loro azioni da fondo campo. Jasmine però è stata molto più propositiva dall’inizio della seconda frazione, prendendo campo e lasciando la slovena uno o due metri dietro la linea di fondo, rendendole molto difficile recuperare in fase difensiva.

Malgrado un problema fisico, evidente con la fasciatura alla coscia sinistra, Paolini ha tenuto duro nella fase finale di match dove, malgrado il vantaggio di 5-1 e servizio (e match point) ha visto la slovena rientrare fino al 5-3 e chance di nuovo controbreak per tornare col servizio a disposizione nel tentativo di agganciare il 5-5. Qualche brutto errore di Zidansek, ma soprattutto il terzo match point, concretizzato con un rovescio in lungolinea giocato due metri lontano dal campo verso l’incrocio delle righe, rimasto dentro.

Agli ottavi, adesso, avrà Saisai Zheng che ha prevalso in una lunga battaglia contro Duan Ying Ying (5-7 7-6 6-1) nella zona di tabellone dove è presente anche Sofia Kenin, che si è imposta 6-4 6-1 contro Laura Siegemund. Bene anche la prima testa di serie del tabellone Elina Svitolina, vittoriosa 6-3 6-3 contro la lucky loser Dalila Jakupovic.