ATP San Pietroburgo, avanti Berrettini: e quelle Finals…

Debutto vincente per Matteo Berrettini a San Pietroburgo, con la conferma dello straordinario momento di forma che sta attraversando l’azzurro, dopo l’incredibile semifinale dello Us Open.

Il 23enne romano, numero 13 del ranking mondiale, terza testa di serie e bye al primo turno, ha battuto senza alcun problema lo spagnolo Roberto Carballes Baena per 6-1 6-2 e approda ai quarti dove se la vedrà con Egor Gerasimov, qualificato bielorusso giustiziere di Mannarino. Fra i due non ci sono precedenti.

Questo torneo è davvero importantissimo per Berrettini, ancora in piena corsa per le Finals di Londra: in caso di successo o buon risultato, per lui davvero si potrebbero spalancare le porte ad una manifestazione che non vede protagonista un tennista azzurro dal 1978, con Barazzutti. Manifestazione che, ricordiamolo, dal 2021 sarà ospitata da Torino.

Intanto Salvatore Caruso, numero 114 Atp, dopo il successo in rimonta nel derby tricolore con Thomas Fabbiano, ha perso nettamente, 6-3 6-4, contro Casper Ruud, numero 60 Atp ed ottava testa di serie.