WTA Toronto: Azarenka travolge Giorgi, fuori Venus Williams

V. Azarenka b. C. Giorgi 6-2 6-2

Come domenica, nella finale di Washington, Camila Giorgi ha rimediato una pesante sconfitta nel primo turno del WTA Premier 5 di Toronto.
L’azzurra, che proveniva dal 6-2 6-2 subito contro Jessica Pegula, è uscita dal torneo canadese con lo stesso risultato, sebbene “raccolto” contro l’ex numero 1 del mondo Victoria Azarenka.

Il servizio è stato il primo dei problemi, per Camila, che non ha mai raggiunto il 50% di prime palle in campo, ma in generale è apparsa ancora abbastanza lenta negli spostamenti, fattore che la portava a essere spesso in ritardo, che si traduceva in tanti gratuiti non appena Azarenka cercava di muovere il gioco.

Non era un esordio facile da affrontare, tutt’altro, e già nel terzo game dell’incontro l’azzurra è andata sotto di un break, raddoppiato poi sul 4-2. Un nuovo break di ritardo a inizio del secondo set ha reso tutto praticamente impossibile. Oggi non c’era brillantezza, non c’era efficacia, e c’era invece un’avversaria che riusciva a resistere molto bene alle prime “sparate” disinnescandola alle volte con troppa facilità.

Al prossimo turno, Azarenka avrà Dayana Yastremska, giocatrice che può essere vista molto simile a Giorgi ma che ha molta più facilità nel trovare angoli e prendere tempo. Sarà una sfida simile come idea, ma dalla difficoltà molto superiore.

Altri incontri

C’erano gli abbinamenti Carla Suarez Navarro-Venus Williams e Maria Sharapova-Anett Kontaveit, e sebbene il secondo turno più “nobile” sarebbe stato quello tra la russa e la statunitense avremo invece una sfida tra la spagnola e l’estone. Molto più prevedibile la vittoria di Suarez Navarro, ma il tennis di oggi è anche questo: due big in grandi difficoltà per motivi diversi e giocatrici dall’altra parte della rete che sebbene non ricevano le stesse attenzioni sono stabili tra le prime 20/30 del mondo ormai da tantissimo tempo.

Se ieri Kontaveit si è imposta in una bellissima partita durata quasi tre ore, molto più facile la sfida di Suarez Navarro che ha sempre disinnescato l’ormai fantasma di quello che era Venus Williams, che si sta superando in quanto a dedizione e voglia di competere, ma che quando si ritrova a dover spostarsi lungo il campo va in crisi ormai continua. Una perdita di footwork che non riesce più a colmare coi propri colpi, e la grande regolarità di Suarez Navarro unita agli anticipi e alla capacità di piazzare i colpi senza neppure forzare ha esposto la statunitense a tutti i suoi limiti.

Abbastanza lottato il primo set, chiuso soltanto al quinto set point dopo un’intelligente apertura di campo col rovescio incrociato chiusa poi da un dritto incrociato verso l’altro lato, completamente a senso unico il secondo. È la quarta vittoria in carriera per la spagnola contro l’ex numero 1 del mondo (su 11 confronti), un ruolino completamente diverso rispetto a quello che non è mai riuscita a fare contro la sorella Serena, contro cui non ha mai vinto più di 3 game per set in 7 confronti.

Molto semplice l’esordio di Kiki Bertens, contro la qualificata Francesca di Lorenzo, mentre Sloane Stephens incappa nell’ennesima giornata negativa della sua stagione. La statunitense perde infatti 6-2 7-5 contro la qualificata ceca Marie Bouzkova in una partita fotocopia del suo primo turno di Washington, dove è sembrata troppo in balia degli eventi (negativi), priva di reazione se non in rari casi, e completamente scioltasi nella fase finale del secondo set, lasciando alla ceca il pass per gli ottavi di finale che mettono una seria ipoteca sul bel percorso di crescita visto fin qui, seppur nei tornei di categoria inferiori.

Bianca Andreescu ha vinto il derby canadese contro Eugenie Bouchard, giunta così alla nona sconfitta consecutiva. 4-6 6-1 6-4 il punteggio finale in favore della campionessa di Indian Wells, che proprio a Toronto ha trovato casa per gli allenamenti, e che sarà subito in campo mercoledì per affrontare Daria Kasatkina. Infine, saranno Tatjana Maria e Alison Riske le avversarie all’esordio per Naomi Osaka e Karolina Pliskova, immischiate nella lotta per il numero 1 del mondo ora che Ashleigh Barty è stata sconfitta contro Sofya Kenin.

Risultati

secondo turno

S. Kenin b. [1] A. Barty 6-7(5) 6-3 6-4
[5] K. Bertens b. [Q] F. di Lorenzo 6-1 6-2
[Q] M. Bouzkova b. [7] S. Stephens 6-2 7-5

primo turno

V. Azarenka b. C. Giorgi 6-2 6-2
K. Siniakova b. D. Collins 4-6 7-6(3) 6-2 (R2 vs Svitolina)
[Q] A. Riske b. M. Sakkari 3-6 6-2 7-6(7) (R2 vs Ka. Pliskova)
C. Suarez Navarro b. [WC] V. Williams 6-4 6-2
B. Andreescu b. [WC] E. Bouchard 4-6 6-1 6-4
[ALT] A. Pavlyuchenkova b. [9] A. Sabalenka 3-6 6-3 7-5
D. Vekic b. [14] M. Keys 3-6 7-6(5) 7-6(5)
[Q] E. Alexandrova b. [Q] M. Doi 6-2 6-3
[LL] S. Zhang b. [10] A. Sevastova 7-6(5) 6-2
[Q] I. Swiatek b. [Q] A. Tomljanovic 4-1 rit.
[Q] T. Maria b. S. Zheng 6-3 6-4 (R2 vs Osaka)