WTA Cincinnati, Sharapova: “Piatti sarà con me a New York”

Maria Sharapova, uscita sconfitta ieri a Cincinnati nel match di secondo turno contro Ashleigh Barty, ha parlato in conferenza stampa dei recenti problemi fisici e di come nell’ultimo periodo si sia comunque sentita gratificata dal lavoro svolto con Riccardo Piatti all’Isola d’Elba.

“C’è un percorso in evoluzione” ha detto la russa “e Riccardo Piatti sarà con me a New York. Sono uscita da Wimbledon cercando di semplificare qualcosa, ed è questo che mi è piaciuto dell’approccio di Riccardo nelle due settimane insieme all’Elba. Non è nulla di nuovo, ma se è vero che credo che chiunque possa dirti le stesse cose è anche vero che grazie alla sua intelligenza e le sue esperienze queste possano arrivarti diversamente. Credo però di dover giocare più match, ci sono un sacco di cose che voglio migliorare”.

In un anno molto negativo, con al momento una classifica che la vede non distante dall’uscita dalle prime 100, bisogna anche capire che cosa Sharapova vorrà fare prima di chiudere i conti con un 2019 carico soprattutto di delusioni. Lo US Open potrebbe anche essere l’ultimo torneo a cui prenderà parte prima di una comunque improbabile presenza a fine stagione sull’indoor europeo. È anche vero, però, che fino a poco tempo fa la stessa russa non sembrava affatto convinta all’idea di volare in Asia dopo la trasferta di New York.