Ranking ATP/WTA: Medvedev n. 5, Bautista e Keys n. 10. Rilancio Kuznetsova

Il russo, trionfatore a Cincinnati, irrompe per la prima volta fra i top five. Lo spagnolo, giunto nei quarti, entra nell’elite mondiale così come la vincitrice statunitense. Svetlana, inattesa finalista, guadagna 91 posizioni in un sol colpo

Daniil Medvedev

Primo titolo in un Master 1000 e primo ingresso fra i top five. Daniil Medvedev festeggia due traguardi importanti: ieri a Cincinnati si è aggiudicato il trofeo più prestigioso in carriera e oggi si regala il quinto posto nel ranking ATP, tre gradini più in alto rispetto a lunedì scorso.

Medvedev, che si è tolto la soddisfazione di battere il leader Novak Djokovic in semi, scavalca in un colpo solo Alexander Zverev, che si conferma sesto, Kei Nishikori (settimo; – 2) e Stefanos Tsitsipas (ottavo; – 1), tutti eliminati al debutto. Il giovane russo era entrato nei primi dieci a metà luglio, al termine di Wimbledon: un anno fa, di questi tempi, non si trovava neanche tra i cinquanta.

Fa breccia per la prima volta nell’elite mondiale Roberto Bautista Agut, giunto nei quarti. Lo spagnolo (decimo; + 1) si mette alle spalle per sessantacinque punti (2575 a 2510) Fabio Fognini (undicesimo; – 1), che in Ohio non è sceso in campo.

Buon + 4 per il finalista David Goffin, quindicesimo, mentre entrano fra i top twenty Felix Auger-Aliassime (19; + 2) e Guido Pella (20; + 2), pur eliminati rispettivamente al primo e al secondo round. Ben più consistente la risalita di Richard Gasquet, che grazie al piazzamento in semifinale mette a segno un brillante + 22 divenendo trentaquattresimo.

Forte ascesa anche per tre giocatori che hanno fatto strada partendo dalle qualificazioni: Andrey Rublev (47; + 23) e Yoshihito Nishioka (59; + 18), spintisi fino ai quarti, e Miomir Kecmanovic (49; + 9), fermatosi agli ottavi.

In calo gli infortunati Juan Martin del Potro (16; – 4) e Kevin Anderson (17; – 3), nonché Marin Cilic (23; – 5), Daniel Evans (58; – 14) e Pablo Carreno Busta (64; – 11).

Fra gli italiani, dietro a Fognini troviamo Matteo Berrettini (25; + 1), Lorenzo Sonego (48; – 1), Marco Cecchinato (67; – 2), Andreas Seppi (77; + 1), Stefano Travaglia (81; 0) e Thomas Fabbiano (87; + 2).

Seguono Salvatore Caruso (102; + 3), Lorenzo Giustino (128; – 1), Jannik Sinner (131; – 1), Paolo Lorenzi (136; – 18), Gianluca Mager (142; + 2), Federico Gaio (144; + 1), Filippo Baldi (145; + 1), Alessandro Giannessi (149; + 5) e Roberto Marcora (180; + 2).

Nel ranking WTA Naomi Osaka si conferma in vetta davanti ad Ashleigh Barty e Karolina Pliskova. Dopo l’uscita nei quarti delle altre due contendenti al primato, all’australiana sarebbe bastato raggiungere la finale per scavalcare la giapponese e tornare numero uno dopo soli sette giorni. Ashleigh, però, si è fermata al penultimo atto, rimandando l’eventuale controsorpasso a data da destinarsi.

Fra le prime dieci si registra l’inversione di posti tra Elina Svitolina (quinta; + 2) e Kiki Bertens (settima; – 2): l’ucraina non è andata oltre gli ottavi, ma l’olandese, che si presentava a Cincinnati nelle vesti di campionessa uscente, è stata subito eliminata.

Rientra al decimo posto la trionfatrice Madison Keys, che compie un balzo in avanti di ben otto posizioni. A lasciarle spazio nell’elite mondiale è la connazionale Sloane Stephens, undicesima (- 1). Madison vanta un career high al numero 7, stabilito nell’ottobre del 2016, ma non figurava fra le top ten da oltre un anno, per la precisione dall’edizione della classifica datata 25 giugno 2018.

Fa il proprio debutto tra le venti la semifinalista Sofia Kenin (20; + 2), mentre risale la veterana di lusso Venus Williams (52; + 13), spintasi fino ai quarti. Su tutto spicca il sonante + 91 di Svetlana Kuznetsova, che a Cincy ha onorato la wild card raggiungendo il match clou. La russa, due Slam in bacheca e un primato personale al numero 2 stabilito nel settembre 2007, vola direttamente dal n. 153 al n. 62.

In discesa la migliore azzurra, Camila Giorgi, cinquantottesima (- 7). Alle spalle della marchigiana troviamo Jasmine Paolini (117; + 2), Giulia Gatto Monticone (158; – 1), Martina Di Giuseppe (182; + 1) e Martina Trevisan (193; – 28).

I top ten del ranking ATP: 1 Novak Djokovic, 2 Rafael Nadal, 3 Roger Federer, 4 Dominic Thiem, 5 Daniil Medvedev (+ 3), 6 Alexander Zverev, 7 Kei Nishikori (- 2), 8 Stefanos Tsitsipas (- 1), 9 Karen Khachanov, 10 Roberto Bautista Agut (+ 1).

Le top ten del ranking WTA: 1 Naomi Osaka, 2 Ashleigh Barty, 3 Karolina Pliskova, 4 Simona Halep, 5 Elina Svitolina (+ 2), 6 Petra Kvitova, 7 Kiki Bertens (- 2), 8 Serena Williams, 9 Aryna Sabalenka, 10 Madison Keys (+ 8).