Wimbledon: bene Federer, Nadal spettacolo con Kyrgios, Berrettini e Fognini al terzo turno!

È una giornata abbastanza calda ai Championships, di quelle che profumano di crema solare per i vialetti fioriti, dove tutto è in ordine malgrado le migliaia di persone presenti qui all’ All England Club.

Una giornata che vede sotto i riflettori lo scontro Nadal-Kyrgios e Federer sul campo numero 1, rinnovato e con un tetto luccicante, che probabilmente rimarrà sempre aperto in questa edizione, stando alle previsioni metereologiche.

Rafa esce vincente dallo scontro con l’australiano, partito male ma poi ha dato battaglia e complicato parecchio le cose a Nadal, che grazie a due tie-break nel terzo e quarto set si impone ed accede al terzo turno dove troverà Tsonga.

Due sorprese che troppo sorprese non sono, vista la scarsa forma con la quale si sono presentati qui a Wimbledon: fuori Isner e Cilic, il primo in cinque set contro Kukushkin e il secondo addirittura senza vincere set contro Joao Sousa.

Passano Tsonga e Nishikori, senza problemi un Federer ancora un po’ imballato contro Jay Clarke, wildcard locale e numero 169 del mondo; al prossimo turno troverà Pouille e dovrà per forza alzare un livello fin qui appena sufficiente.

Lo sta alzando invece Matteo Berrettini, che oggi ha messo fine alla carriera di Marcos Baghdatis sul campo 2, dove tutto il pubblico ha concesso una infinita standing ovation al cipriota; la partita è stata gestita bene dall’azzurro, che ha tremato solo nel chiudere il secondo set, poi vinto al tie-break.

Un altro azzurro accede al terzo turno ed è Fabio Fognini, che ha la meglio di Fucsovics in cinque set, una partita caratterizzata da alti e bassi ma che alla fine la volontà e il diverso livello di tennis espresso hanno deciso in favore di Fabio.