Lorenzo Rottoli, talento “made in Italy”

Destro, rovescio a due mani e talento da vendere. È questo Lorenzo Rottoli, comasco, classe 2002, che nelle ultime settimane ha raggiunto quattro volte la finale in tornei ITF Juniores portando a casa due titoli e il best ranking nella classifica mondiale dei ragazzi: adesso è alla posizione numero 91 ed ha guadagnato il “pass” per giocare l’US Open Juniores, ormai alle porte.  

 

Rottoli gioca con la racchetta Dunlop Srixon CX 200, una racchetta pensata per chi a tennis sa giocare, per chi è in grado di dare potenza alla palla e necessita di un attrezzo che tende verso il controllo e la precisione dei colpi.

305 grammi, profilo costante di 21.5 millimetri, schema corde 16×19 e piatto da 98 pollici quadrati; sono queste le specifiche tecniche di questa racchetta, la stessa scelta da Jamie Murray, Bjorn Fratangelo, Donald Young, Roberto Marcora, Taylor Townsend, Misaki Doi e Qiang Wang. Le tecnologie utilizzate sono la “PowerGrid StringTech”,  che permette ai giocatori moderni che usano molto spin e colpiscono la palla verso la parte alta della racchetta di avere uno sweet spot più ampio del 30%, distribuendo uniformemente la potenza attraverso il piatto corde; e la “Sonic Core made with Infinergy by BASF”, che aiuta ad ammortizzare gli urti riducendo le vibrazioni del telaio fino al 37% e offrendo una grande sensazione di comfort in ogni colpo. La schiuma Infinergy sviluppata da BASF, la prima E-TPU al mondo, offre proprietà di rimbalzo  maggiori rispetto ai materiali Sonic Core originali.

Tutto questo e molto altro sta nella racchetta scelta da Lorenzo Rottoli, uno dei ragazzi più promettenti a livello nazionale. Dunlop è orgogliosa di aggiungere ai suoi top players presenti nel torneo dei “grandi” a New York, tra cui Kevin Anderson, questo talentuosissimo ragazzo classe 2002. Non ci rimane che dire “Forza Lorenzo!”