Episodio 2 – SLAZENGER WIMBLEDON

La palla con cui Djokovic ha chiuso l’ultimo Wimbledon, la stessa che ha accompagnato Federer nei suoi otto tronfi ai Championships, quella con cui Nadal ha vinto per due volte in “erba straniera” e con cui Kevin Anderson – fra poco capirete perchè collegato a questa palla – nel 2018, ha sfiorato l’impresa. È la Slazenger Wimbledon, la palla ufficiale del torneo di tennis più prestigioso al mondo. 

 

Abbiamo citato alcuni “ragazzi” del tennis moderno ma chiunque negli ultimi centodiciassette anni (117) – lo scriviamo sia a numeri sia a lettere per essere sicuri – abbia calcato i campi di Wimbledon non può che aver giocato con questa palla. Sì, proprio tutti: Rod Laver, Martina Navratilova, John McEnroe, Serena Williams, Bjorn Borg… 

Il tubo – rigorosamente in alluminio – ha il sapore della storia. La scritta Slazenger viola e il simbolo dei Championships ben visibile al centro sullo sfondo verde del colore dell’erba. In basso la scritta “for use on all surfaces” perchè la Slazenger Wimbledon è una palla molto versatile e adatta a tutte le superfici. Un po’ come la Dunlop Fort. E dietro a questo paragone c’è un senso, collegato anche a Kevin Anderson. Ma cosa hanno in comune la palla di Wimbledon, la Dunlop Fort e il campione sudafricano? Semplicissimo. Sotto tutti sotto il marchio Dunlop!

Anderson è attualmente il testimonial di punta della casa anglo/giapponese e gioca con la nuova racchetta Dunlop Srixon CX 200 Tour 18×20, la Dunlop Fort non ha bisogno di presentazioni e la Slazenger è a tutti gli effetti un prodotto “Dunlop”, facente parte del gruppo Sumitomo Rubber Industries, il colosso giapponese che nel 2017 ha acquistato i diritti del brand. 

E la Slazenger Wimbledon, dal punto di vista tecnologico, è molto simile all’iconica Fort. Viene prodotta nella stessa fabbrica Dunlop nelle Filippine ed è frutto degli stessi avanzati processi di produzione. Non presenta il carbonio nel nucleo – a differenza della Dunlop ATP – e si contraddistingue per il feltro in “HydraGuard”, un sistema ideato per assorbire l’umidità e renderla giocabile in tutte le condizioni metereologiche. La Slazenger Wimbledon è una palla estremamente giocabile, perfetta sia per i giocatori di alto livello sia per quelli occasionali. 

Era il 1902 quando Slazenger e Wimbledon si legavano. È appena scoccato il centodiciassettesimo anno di questa incredibile collaborazione e sì, lo possiamo ben dire, riprendendo l’ultima campagna pubblicitaria del marchio: Slazenger e Wimbledon sono avvolti dai filamenti “a doppia elica” dello stesso DNA.