WTA Eastbourne: Pliskova devastante in finale, anche Kerber viene travolta

Karolina Pliskova si prende anche Eastbourne. Dopo Brisbane e Roma, la ceca conquista il titolo Premier su erba nella località balneare britannica, già terreno fertile nel 2017.

Una settimana dove non ha avuto alcuna partita complicata, con punteggi incredibilmente netti nei confronti di tutte le cinque avversarie affrontate.

Uno stato di forma che ricorda abbastanza da vicino i momenti migliori della sua carriera finora, quando riusciva a mettere in campo prestazioni vicine alla perfezione e riusciva a rendere tutto incredibilmente facile.

Oggi, Angelique Kerber era forse l’avversaria peggiore per le diverse tipologie di gioco che la pongono spesso in difficoltà nella logica del loro scontro diretto. Non per nulla la tedesca era avanti 7-4 nei confronti diretti. Eppure, quando Pliskova riusciva a imporsi, lo faceva dominando. Proprio come oggi.

6-1 6-4 il punteggio finale in favore della numero 3 del mondo, che si è trovata “costretta” a soffrire in un secondo set dove Kerber è rimasta agganciata, per quanto ha potuto. Serviva un mezzo miracolo alla numero 5 del mondo per ribaltare completamente la partita. Ci ha provato, non è bastato, e adesso per lei si affaccia la prospettiva di un titolo a Wimbledon da difendere. La settimana, al di là di oggi, è stata più che positiva, soprattutto perché nella partita odierna si è semplicemente trovata di fronte un’avversaria più in palla.