Ranking ATP/WTA: Barty numero 1! Berrettini top 20

L’australiana, vincitrice a Birimingham, scavalca Naomi Osaka in vetta alla classifica. La semifinale raggiunta a Halle porta il romano al ventesimo posto

Ashleigh Barty

Ashleigh Barty è la nuova numero uno del mondo, la ventisettesima dall’introduzione del ranking WTA, nel novembre 1975. A Birmingham l’australiana era nelle condizioni di sferrare l’assalto decisivo a Naomi Osaka, cui si era avvicinata tantissimo dopo il trionfo al Roland Garros. Ashleigh non ha fallito, vincendo il torneo, con la giapponese uscita malamente al secondo turno. Così l’avvicendamento in cima è divenuto realtà: Barty a quota 6540, Osaka a 6377. Da notare che se la tennista di Ipswich si fosse arresa nel match clou a Julia Goerges, il sorpasso non sarebbe avvenuto per soli due punti.

Per Ashleigh un traguardo impensabile fino a qualche settimana fa: aveva chiuso il 2018 al quindicesimo posto, entrando per la prima volta fra le top ten solo a inizio aprile, dopo il successo a Miami. Decisamente fallimentare il bilancio da regina della Osaka: issatasi in vetta a fine gennaio dopo la conquista di Melbourne, non ha mai raggiunto la finale (e una sola volta la semi, a Stoccarda) negli otto eventi cui ha preso parte in questi cinque mesi.

Fra le top ten si registrano altri due scambi di posizione: Angelique Kerber, semifinalista a Maiorca, strappa la quinta a Petra Kvitova, vincitrice l’anno scorso a Birmingham, mentre Simona Halep diviene settima ai danni di Elina Svitolina, out all’esordio nel torneo inglese, dove nel 2018 si era spinta fino ai quarti.

Più in basso, da segnalare giusto le risalite di Venus Williams (44; + 11) e Kristyna Pliskova (95; + 17), entrambe nei quarti nel Nature Valley Classic, la ceca partendo dalle qualificazioni (e aggiudicandosi poi il derby familiare con la gemella Karolina).

In leggero calo la migliore azzurra, Camila Giorgi, quarantunesima (- 2). Alle spalle della marchigiana troviamo Jasmine Paolini (147; + 4), Giulia Gatto Monticone (162; + 2), Martina Trevisan (167; – 1) e Martina Di Giuseppe (193; – 2).

Nel ranking ATP, una settimana dopo il titolo di Stoccarda, Matteo Berrettini irrompe fra i top twenty. Il romano ha raggiunto le semifinali a Halle e ciò gli vale un avanzamento di due posizioni: ora è giusto ventesimo. Berrettini è il decimo italiano a fare breccia tra i primi 20 nell’era “computerizzata”, ossia dal 1973: i suoi predecessori sono stati, in ordine cronologico, Adriano Panatta (career high n. 4), Paolo Bertolucci (n. 12), Corrado Barazzutti (n. 7), Omar Camporese (n. 18), Andrea Gaudenzi (n. 18), Renzo Furlan (n. 19), Andreas Seppi (n. 18), Fabio Fognini (n. 10) e Marco Cecchinato (n. 16).

Il leader azzurro Fognini si conferma decimo, ed è il terzo lunedì consecutivo. Dietro a Berrettini figurano Marco Cecchinato (40; 0), Andreas Seppi (71; – 2) e Lorenzo Sonego (75; – 1). Entra per la prima volta fra i cento Stefano Travaglia (100; + 3), approdato ai quarti nel Challenger di Parma, mentre ne escono Thomas Fabbiano (102; – 3) e Paolo Lorenzi (107; – 11).

Seguono Salvatore Caruso (125; – 1), Gianluca Mager (131; – 2), Lorenzo Giustino (134; + 7 con la semifinale a Blois), Filippo Baldi (151; – 2), Alessandro Giannessi (163; – 1), Federico Gaio (175; + 25 con la finale a Parma), Stefano Napolitano (179; – 2) e Simone Bolelli (187; – 2).

Fra i top ten non si registra alcuna variazione. Le ascese maggiori le compiono David Goffin (23; + 10) e Gilles Simon (25; + 13), finalisti rispettivamente a Halle e al Queen’s, e soprattutto il veterano Feliciano Lopez (53; + 60), che con il suo serve&volley d’annata ha sbancato il torneo della Regina. Netti cali per Marin Cilic (18; – 3), Sam Querrey (79; – 11), Jeremy Chardy (81; – 16) e Denis Kudla (113; – 34).

I top ten del ranking ATP: 1 Novak Djokovic, 2 Rafael Nadal, 3 Roger Federer, 4 Dominic Thiem, 5 Alexander Zverev, 6 Stefanos Tsitsipas, 7 Kei Nishikori, 8 Kevin Anderson, 9 Karen Khachanov, 10 Fabio Fognini.

Le top ten del ranking WTA: 1 Ashleigh Barty (+ 1), 2 Naomi Osaka (- 1), 3 Karolina Pliskova, 4 Kiki Bertens, 5 Angelique Kerber (+ 1), 6 Petra Kvitova (- 1), 7 Simona Halep (+ 1), 8 Elina Svitolina (- 1), 9 Sloane Stephens, 10 Aryna Sabalenka.