ATP Miami: Djokovic ancora in rodaggio, Kyrgios fa quasi sul serio

Vince ma continua a non convincere Novak Djokovic, che contro Federico Delbonis è stato costretto ad una dura battaglia per circa un’ora e mezza, prima che l’argentino crollasse di schianto. Certo che il modo con cui Djokovic non ha chiuso rapidamente il primo set – nel quale ha avuto la palla per il 6-2 e ha servito sul 5-3 – avrà un po’ messo in agitazione i fan del Djoker, ma mai quanto un secondo set davvero sconcertante, visto che Djokovic era andato avanti 3-1 e poi ha subito un parziale di 5 giochi ad 1. Da Delbonis. Il tutto avendo una miriade di occasioni per ritornare nel set, sprecate molto malamente. In questi casi si dice che quello che conta è il risultato e alla fine Djokovic non ha mai corso reali rischi, ma con Bautista Agut sarà meglio che si dia una regolata, visto che lo spagnolo già a Doha lo ha sorpreso.
Per una volta Nick Kyrgios ha quasi fatto il bravo, concedendo appena 4 game a Lajovic. Il “quasi” è relativo al primo set, che l’australiano ha vinto ma dopo aver cominciato maluccio e aver ceduto il servizio sul 5-1. Poca roba, considerato che dopo lo 0-1 iniziale del secondo set Nick ha infilato una striscia di sei game di fila che hanno chiuso il match. Tabellone che sembra promettente per l’australiano, anche se adesso dovrà vedersela con Borna Coric, che ha ceduto il primo set a Chardy prima di vincere abbastanza tranquillamente.

Terzo turno

[1]N. Djokovic b. F. Delbonis 7-5 4-6 6-1
[22]R. Bautista Agut b. [15] F. Fognini 6-4 6-4
[19] K. Edmund b. [12] M. Raonic 6-4 6-4
[7] J. Isner b. A. Ramos 7-5 7-6(6)
[Q]F. Auger-Aliassime b. H. Hurkacz 7-6(5) 6-4
[17] N. Gabilashvili b. R. Haase 7-6(3) 6-3
[11] B. Coric b. J. Chardy 6-7(2) 6-2 6-3
[27] N. Kyrgios b. D. Lajovic 6-3 6-1