ATP Brisbane, Nadal annuncia il forfait: “Ho un problema alla coscia”

Intervenuto in conferenza stampa verso la serata australiana, Rafael Nadal ha annunciato che per il secondo anno di fila deve rinunciare a partecipare all’ATP 250 di Brisbane. Già nel 2018 lo spagnolo decise per il forfait a pochi giorni dall’inizio dell’evento, quest anno invece lo fa a torneo già iniziato, con il lucky loser Taro Daniel che scenderà in campo domani per il suo esordio contro Jo Wilfried Tsonga.

Un ritiro a conti fatti abbastanza sorprendente, perché in questi giorni gli organizzatori si presentavano sempre in sala stampa chiedendo chi volesse seguirli per vedere l’allenamento dello spagnolo, il quale non aveva mai mostrato vere noie da far pensare a un problema di qualche natura fisica. Vero però che la sua assenza, nel programma di mercoledì, aveva forse destato un piccolo sospetto: giocando da giovedì alla potenziale finale di domenica avrebbe potuto coprire 4 partite, ma allo stesso modo non suonava benissimo la logica di portare, per esempio, uno tra Alex de Minaur o Jordan Thompson ai quarti con la possibilità di riposare domani.

“Ho un problema alla coscia” ha spiegato l’ex numero 1 del mondo, “qualcosa che potrebbe anche diventare importante se continuo a giocarci sopra. Mi sento meglio rispetto a 4 giorni fa, ma se non mi fermassi ci sarebbe il rischio di star fermo un mese per infortunio”. Nadal ha fatto riferimento a una lastra effettuata in questi giorni, forse il motivo per cui gli organizzatori qui hanno provato fino alla fine ad attenderlo, ipotizzando anche la partita d’esordio posticipata fino al giovedì.

Nessuna parola, invece, su una potenziale decisione per l’Australian Open, che comunque dista ancora una decina di giorni e non è la prima volta che lo spagnolo si trova in questa condizione prima di uno Slam.