ATP Basilea: Federer soffre ancora ma vince, Zverev agevole in due

Federer non brilla ancora nella sua Basilea, anche oggi – nel suo match di quarti di finale – lo svizzero ha faticato parecchio dovendo ricorrere al terzo set ed un ritrovato servizio per archiviare la pratica Simon. Il numero tre del mondo fisicamente sembra stare bene, ma i suoi colpi non fanno male e il suo gioco appare opaco, più di 50 errori non forzati in tre set e due ore e mezza di partita.

Il match programmato per le 19 era iniziato malissimo per il campione in carica, il numero uno del seed si ritrovava sotto 0-3 nel primo cambio campo, salvava una delicatissima palla break nel quarto gioco grazie ad un ace. Simon correva parecchio e non lasciava nulla al caso, rallentando ogni scambio e costringendo Federer a mettere a nudo tutte le proprie difficoltà: poca precisione e colpi poco efficaci. Il francese però dopo l’allungo sul 5-2, mancava di chiudere col servizio il parziale al nono gioco, trascinando il campione elvetico al tie-break. Federer giocando molto aggressivo, entrando coi piedi in campo e togliendo al francese tempo e l’amato scambio riusciva finalmente a dominare, 7 punti a 1 e primo set in favore del giocatore di casa.

Nel secondo proseguiva questo non esaltante quarto di finale, ben 5 break nel secondo parziale. Quattro di questi consecutivi, due per parte, dall’1-1 fino al 3-3, poi Federer rompeva questa monotonia negativa per i giocatori al servizio, ma era sempre lo svizzero che sul punteggio di 4-4 cedeva, nuovamente e malamente, il proprio turno di servizio. Stavolta Simon riusciva a far suo il parziale e trascinare il match al terzo.

Nel set decisivo Federer ha uno scatto d’orgoglio, ritrova per qualche minuto il vero sé stesso e riesce a piazzare un importantissimo break, allungando sul 3-0. Simon tenta di rifarsi sotto, i suoi sforzi producono una palla break nel quinto gioco, che però lo svizzero annulla con il dritto vincente a seguito di una buona prima di servizio. Si salva l’elvetico, ma la luce si è spenta nuovamente e Simon dopo aver tenuto il proprio turno di servizio senza troppi patemi, ottiene il contro break a zero nel settimo gioco in cui Federer commette un doppio fallo e sbaglia di metri due dritti. Proprio quando sembra che i due tengano comodamente i servizi, è Simon che sotto 4-5, ma avanti nel game 40-15 al servizio cede quattro punti consecutivi, avendo permesso a Federer di entrare nello scambio per mettergli pressione e sul match point è lo stesso Simon a non trovare il campo col rovescio che regala la semifinale a Federer contro uno tra Tsitsipas e Medvedev.

Nel pomeriggio Alexander Zverev aveva archiviato la pratica Bautista Agut permettendosi una piccola rimonta nel secondo set, da 0-3 a 6-3, dopo aver vinto il primo in volata. Nella giornata di sabato il tedesco affronterà Copil, il quale qualificato ha superato nel match d’apertura Fritz. Il match è stata una battaglia di servizi che Copil, giocando in maniera attenta i punti decisivi, è riuscito a portare dalla sua parte chiudendo in due set.

Risultati quarti di finale:

[Q] M. Copil b.[WC] T. Fritz 7-6(6) 7-5
[2] A. Zverev b. [8] R. Bautista Agut 7-5 6-3
[1] R. Federer b. G. Simon 7-6(1) 4-6 6-4
[4] S. Tsitsipas vs [7] D. Medvedev