Completati i draw di Stoccarda e ‘s-Hertongebosch, strada in salita per Federer

Si sono giocati gli ultimi turni di qualificazione dei primi due tornei sull’erba. Al Libema Open di ‘s-Hertongebosch tutto facile per Bernard Tomic, che ha superato Tim Smyczek concendendogli solo sei game. Gli altri qualificati sono il croato Franco Skugor, e gli altri due australiani Alex Bolt e Max Purcell.
Nel torneo olandese la testa di serie numero 1 sarà Mannarino che esordirà contro il vincente di Chardy-Garcia Lopez per poi incrociare, speriamo, la strada di Seppi, che esordisce contro McDonald e poi avrà forse Pospisil. I favori del pronostico della parte alta forse sono più per Gilles Muller, terza testa di serie, che esordirà contro il vincente di Ebden-Herbert per poi trovare uno tra Bedene, Copil e Sugita.
Parte bassa del tabellone presidiata da Gasquet, testa di serie numero 2, che da quelle parti ha Tsitsipas. Ultimo quarto che dovrebbe essere questione tra Verdasco e chi uscirà vincente dall’incontro tra Haase e Karlovic.

Naturalmente tutta l’attesa è per la Mercedes Cup di Stoccarda, che vede il rientro in campo di Roger Federer dopo la lunga pausa dovuta alla non troppo amata terra rossa. Per i nostri colori intanto una soddisfazione, perché Matteo Viola ha superato Tim Puetz in una partita piena di palle break ma con un solo break, quello che ha permesso all’italiano di aggiudicarsi il primo set per 6-3. Secondo set vinto al tiebreak (7-1) e approdo nel main draw, dove trova Gilles Simon, non più il mastino di qualche anno fa. Insieme a lui si sono qualificati Youzhny, Gunneswaran e Kudla.
Si diceva di Roger Federer, che naturalmente è la testa di serie numero 1. Federer inizierà col vincente tra Youznhy e Mischa Zverev e poi dovrà vedersela probabilmente con Shapovalov. Dovesse farcela, se sarà in condizioni decenti semifinale di grandissimo fascino contro Nick Kyrgios, che prima dovrà superare l’ostacolo Marterer e poi probabilmente Feliciano Lopez , nella parte di tabellone in cui è capitato Viola. Draw più impegnativo di quelli di qualche Slam…
Parte bassa meno suggestiva, con Lucas Pouille, testa di serie numero 2 che comincerà probabilmente con Struff, prima di vedersela con Kohlschreiber. Chi uscirà da quel match troverà in semifinale Raonic o forse Berdych, se il ceco riuscirà prima a liberarsi del vincente tra Fritz e Paire.

Insomma per chi è stato in astinenza da “Re” ancora poche ore, anche se Federer non esoridrà prima di martedì.