ATP ‘s-Hertogenbosch: Karlovic e Cilic ai quarti

Con le partite del secondo turno della parte alta del tabellone si è completato l’allineamento ai quarti di finale sull’erba olandese. Nel match che ha aperto la giornata, Ivo Karlovic, terza testa di serie del torneo e semifinalista nel 2016, ha dominato la sfida generazionale contro la wild card statunitense Stefan Kozlov, sconfitto 6-4 6-1 in meno di un’ora. Fino al 4-4 del primo set c’è stato un grande equilibrio strettamente legato al servizio. Solo tre volte il giocatore in risposta è riuscito a fare due punti arrivando a 30 ma in quelle occasioni l’altro ha servito ace o prime vincenti togliendo ogni barlume di speranza all’avversario di arrivare a palla break. Nel decimo game, l’inesperienza del diciannovenne statunitense si è fatta sentire di colpo e Karlovic ne ha approfittato al volo. Il croato ha lasciato andare il braccio trovando due gran risposte, Kozlov ha commesso un errore gravissimo cercando un improbabile attacco con il chop di dritto che finiva in corridoio. Karlovic lo ha poi messo spalle al muro con un profondo attacco centrale con lo slice di rovescio sul quale Kozlov non è riuscito a trovare l’angolo per il passante finito largo. Lo statunitense visibilmente demoralizzato si è disunito e ha subito altri due break trovandosi sotto 5-0 nel secondo parziale riuscendo solo a quel punto a mettere a segno il game della bandiera prima che Karlovic chiudesse il match con un turno di battuta a zero.

Per il bombardiere croato al prossimo turno ci sarà il russo Daniil Medvedev che ha vinto 6-3 7-6(3) la sfida NextGen contro Thanasi Kokkinakis. Anche questo match si decide prevalentemente al servizio, arma che ha permesso al giovane talento russo di arrivare ai quarti partendo dalle qualificazioni. Anche oggi infatti Medvedev è stato impeccabile alla battuta mettendo in campo il 63% di prime palle con le quali ha raccolto l’84% dei punti, e solido sulla seconda con la quale ha perso complessivamente solo 7 punti, senza concedere neanche una palla break.

Ai quarti anche Marin Cilic, favorito del torneo, grazie alla vittoria in rimonta contro Janko Tipsarevic, reduce da una scalata impressionante del ranking ATP che l’ha visto passare da numero 553 ad agosto 2016 a numero 61 attuale. Dopo aver risolto i problemi di salute che l’hanno tenuto lontano dai campi per sottoporsi a due interventi chiurgici (prima per curare un tumore benigno ad un piede e poi il ginocchio), il giocatore serbo, che ha giocato alla pari con il numero 7 del mondo per tutto il primo set vinto al tie-break, può guardare con ottimismo all’obiettivo di rientrare tra i top 50. Il primo set infatti ha visto un grande equilibrio. Da una parte Cilic è stato ingiocabile al servizio specialmente con la seconda, con la quale ha concesso solo due punti, e con il dritto potente e preciso. Dall’altra Tipsarevic è sempre riuscito a rimanere in scia con qualche difficoltà solo nel quarto game in cui si è aggrappato al servizio per annullare l’unica palla break vista in tutto il parziale che Cilic si è procurato con un dritto a sventaglio vincente. Nel “jeu decisif”, Cilic è stato perfetto ancora con il servizio e il dritto portandosi 6-3 con un minibreak di vantaggio. Tipsarevic ha annullato i primi due set point con due gran prime e poi Cilic ha fallito malamente il terzo steccando un dritto in uscita dal servizio. Tradito ancora da un dritto finito sotto il nastro, Cilic ha ceduto anche il secondo servizio a disposizione mandando Tipsarevic a set point che ha sfruttato subito l’occasione facendo suo il set con una gran prima. La reazione di Cilic non si è fatta attendere ed è stata travolgente. Dal 2-2 del secondo parziale il croato è diventato una furia, ha cambiato ritmo trovando vincenti anche con il rovescio e, complice anche un calo di tensione del serbo, ha messo a segno quattro game consecutivi chiudendo 6-2. In apertura del secondo parziale Tipsarevic è riuscito a tenere il primo turno di servizio ma Cilic ha tenuto alti il ritmo e la pressione da fondo mettendo a segno il break decisivo nel terzo game con un dritto vincente lungo linea giocato dall’angolo del rovescio, confermando il vantaggio fino al 6-4 finale.

Sarà Vasek Pospisil a sfidare Marin Cilic nei quarti grazie alla vittoria ottenuta contro Alexandr Dolgopolov, costretto al ritiro per un infortunio alla caviglia destra sul punteggio di 7-6 4-2 in favore del tennista canadese. Dopo un sostanziale equilibrio nel primo set, il primo a rompere gli indugi è stato Dolgopolov con il break messo a segno nell’undicesimo game. Pospisil però si è ripreso subito il servizio e poi ha dominato il tie break. Nel secondo parziale il break per il canadese è arrivato nel terzo game e sul 4-2 l’infortunio subito dall’ucraino ha messo fine anzitempo alle ostilità.

Risultati secondo turno:

[3] I. Karlovic b. [WC] S. Kozlov 6-4 6-1
[1] M. Cilic b. J. Tipsarevic 6-7(6) 6-2 6-4
[Q] D. Medvedev b. [PR] T. Kokkinakis 6-3 7-6(3)
[Q] V. Pospisil b. A. Dolgopolov 7-6(2) 4-2 rit.