Eisenbud si scusa con Wozniacki ma non con Radwanska

Ekstra Bladet, sito danese, riporta le scuse di Max Eisenbud inviate via mail a Caroline Wozniacki dopo le accuse lanciate poco prima del torneo di Stoccarda all’indirizzo della ex numero 1 del mondo. L’agente di Maria Sharapova aveva definito Wozniacki una mezza giocatrice, non meritevole di essere ai piani alti del ranking e speranzosa di non vedere Sharapova al Roland Garros perché in questo periodo storico, senza Serena Williams, Sharapova stessa, Petra Kvitova e Victoria Azarenka lei avrebbe tra le mani l’ultima chance di vincere un Major.

“Mi spiace per quello che ho detto, spero che mi possa perdonare. È stata un’espressione detta in un momento in cui ero molto toccato emotivamente dalla vicenda ed ho detto qualcosa di molto stupido”. Le scuse sarebbero state rivolte alla giocatrice, la famiglia ed il suo team, scrivendo inoltre di sperare che un giorno i risultati raccolti possano portarla nella Hall of Fame del tennis.

Nessuna parola invece su Agnieszka Radwanska, anche lei citata dallo stesso Eisenbud nelle sue accuse ed a cui la polacca aveva risposto, nella conferenza stampa di Stoccarda post-eliminazione al primo turno contro Ekaterina Makarova: “Chi è Max?“.

Il padre di Wozniacki, Piotr, non ha però preso bene la situazione. Sempre secondo il sito danese, la reazione è stata: “Non credo alle sue parole. Se fosse un uomo, si sarebbe scusato in pubblico come fece quando disse quelle frasi. Suppongo lui abbia agito così ma il suo reale intento fosse ben diverso”.