Halep sorprende una giovanissima fan guarita da un tumore

Brianna Alexe è una bambina di appena 8 anni, della Florida, che di recente è stata operata d’urgenza a causa di un tumore rarissimo, il paraganglioma, che secondo i medici si manifesta su 2 persone ogni milione all’anno oltre il loro sessantesimo anno di vita. Il tumore è stato rimosso con successo dall’arteria della carotide, uno dei flussi sanguigni più importanti del corpo umano che irrora di sangue il sistema nervoso centrale e le strutture facciali.

Brianna è anche una piccola giocatrice di tennis, il suo idolo è Simona Halep, la tennista rumena al momento numero 5 al mondo. È stata la mamma a rendere tutto possibile e la figlia non è riuscita a trattenere le lacrime nella prima volta in cui i medici glielo hanno mostrato, durante la conferenza stampa che hanno tenuto il giorno in cui comunicavano la riuscita dell’intervento.

Il tumore aveva causato a Brianna una forte perdita di sangue e la sua vita era nelle mani dei medici del Jackson Memorial Hospital di Miami, che sono riusciti in un intervento delicatissimo: “Non eravamo certi che l’operazione bastasse. È molto particolare ed i rischi erano altissimi, perché un minimo dettaglio e la bambina poteva morire. Dovevamo incidere l’arteria e rimuovere la parte colpita dal tumore, quindi c’è stata una nuova perdita importante di sangue durante l’intervento ed eravamo tutti molto preoccupati. Abbiamo temuto di perderla, ma siamo riusciti a salvarla: Brianna può tornare a vivere la sua vita”.

L’intervento, avvenuto a fine febbraio, è già alle spalle. La piccola è già tornata a scuola e, questa settimana, di nuovo sui campi da tennis, incoraggiata dalla stessa Halep nel video: “Grazie per essere una dei miei più grandi fan. Sono fiera che tu sia riuscita a superare il difficile momento con i test medici e l’operazione. Tu stai andando alla grande, sei coraggiosissima. Metti questa energia in tutte le attività della tua vita e potrai raggiungere ogni traguardo. Ora torna in campo e divertiti! Grandi abbracci”.