ATP Budapest: subito fuori Federico Gaio

C’era un solo italiano al via del torneo di qualificazione del torneo ATP di Budapest e purtroppo è incappato nella testa di serie numero 1, il britannico Aljaz Bedene, numero 69 del ranking. Federico Gaio ha così raccolto appena sei game, soffrendo terribilmente nei propri turni di battuta e vincendo appena 4 punti nel primo set sul servizio del britannico. In risposta le cose sono andate meglio nel secondo set ma all’italiano è rimasta appena la soddisfazione di un’unica palla break nel secondo game, che poteva portarlo sul 2 a 0. Fallita quella partita chiusa, grazie ad un break nel terzo game e uno nel settimo. 6-4 6-2 il punteggio finale in favore di Bedene.

A Budapest saranno presenti Fognini, testa di serie numero 3, e Lorenzi, testa di serie numero 6. Fabio ha un bye a primo turno e poi uno tra Harrison e Kuznetsov. Nei quarti potrebbe anche esserci un derby con Lorenzi, che però ha dalla sua parte Florian Mayer.
Entrambi sono finiti nella metà di tabellone di Pouille, testa di serie numero 1.

Nella parte bassa Karlovic (2) e Verdasco (4) prima di arrivare alla semi dovranno liberarsi di Schwarzman e Troicki. Non è detto che ci riescano.