Indian Wells: Schiavone si qualifica per il main draw

Se c’è qualcosa che non manca a Francesca Schiavone, di sicuro è la tenacia. Le batoste dei primi mesi del 2017, mentre la sua coetanea Venus Williams raggiungeva la finale all’Australian Open, l’avevano portata ad ufficializzare il ritiro a fine stagione. Ma non ha nascosto di volersi togliere ancora qualche soddisfazione in campo, prima di mettere a disposizione dei più giovani la propria esperienza, probabilmente negli States.

L’ha detto chiaramente, la sua forza è sentirsi inappagata. E in campo la Leonessa si presenta sempre con la grinta dei tempi migliori. Anche in questa notte italiana Francesca ha dato prova di “restare in piedi e cercare una nuova strada“. Non l’hanno scalfita più di tanto accelerazioni e colpi pesanti con i quali la bulgara Elitsa Kostova aveva conquistato agevolmente il primo set. La Leonessa ha pian piano intessuto la sua tela, con trame sempre differenti, e la sua avversaria, tra slice e variazioni di gioco, ha iniziato a capirci sempre meno. Nel terzo set Kostova ha anche accusato qualche problema fisico, ma ormai Schiavone aveva già in pugno il match. 1-6 6-0 6-0 l’anomalo punteggio a fine partita.

Francesca Schiavone raggiunge così Roberta Vinci, Sara Errani e Camila Giorgi nel tabellone principale del torneo, nel quale in passato non è mai andata oltre gli ottavi di finale. Al primo turno affronterà Louisa Chirico: un solo precedente – nel 2015 in semifinale nel torneo 125K di Limoges – con vittoria in due set della ventenne statunitense che in stagione non ha ancora vinto un incontro, rimediando quattro sconfitte al primo turno.