Kerber: “Ho commesso troppi errori nei momenti clou”

Sei sembrata frustrata verso la fine del secondo set. Era per le condizioni ambientali?  Non era perché non trovavi il tuo miglior gioco immagino, oppure…
Sì, sai, penso di aver commesso molti errori nei momenti importanti, ma, in fondo, sono contenta per aver vinto il match. Non è stato facile. Le condizioni, in campo, erano un po’ difficili oggi. Alla fine ho vinto, e questo è ciò che più conta per me.

Al prossimo turno giocherai con Kristyna Pliskova. È strano giocare con una gemella? Tu hai giocato diverse volte con Karolina, giusto?
Non so se è strano. Una è mancina e l’altra è destra. Questa è la differenza. Ho giocato una volta con lei, penso, qualche anno fa. Lei ha un grande servizio. Non vedo l’ora di affrontarla.

Com’è stato festeggiare il tuo compleanno lontano da casa?
È sempre così (ride). Mi ricordo quando festeggiai i miei 18 anni a casa, dando una festa, ma per il resto, sono sempre stata qui in Australia. È bello, voglio dire, alla fine mi sento a casa qui.

Hai detto che non sei riuscita ha trovare il ritmo giusto oggi. Sai per quale motivo ti è successo? Hai cambiato qualcosa durante la conduzione del match? Pensi di variare qualcosa nel prossimo incontro cercando che non ti capiti più?
Oggi sono stata troppo difensiva, penso che sia stato questo il problema. Quando ho provato ad attaccare, ho commesso troppi errori. Quindi sì, vorrei provare fin dal prossimo match a concentrarmi su ogni singolo punto, cercando di evitare alti e bassi durante l’incontro.

Hai detto di aver avuto problemi col sole oggi. I destrimani hanno problemi circa dalle 12.00 alle 13.00 sul lato sud del campo. Per un mancino, quando è il momento peggiore?
Credo che sia come i destrimani. Il sole è lì, ma non è stato facile. È stato veramente difficile, specialmente per qualche minuto durante qualche games su un lato del campo. Ma penso di aver dato il massimo.