"Quanto successo ad Azarenka è un peccato". L'uscita di un giornalista britannico scatena un polverone

TENNIS – WTA

CINCINNATI. Dopo la gaffe del giornalista britannico che a Rio de Janeiro ha chiesto ad Andy Murray che effetto facesse essere il primo giocatore a vincere 2 ori alle Olimpiadi dimenticandosi, come poi ha fatto notare lo stesso scozzese, delle sorelle Williams, dal Regno Unito ne arriva un’altra. A sollevare un polverone sono state queste parole, pronunciate da Chris Bradnam durante la telecronaca del match tra Angelique Kerber e Carla Suarez Navarro: “Quanto successo ad Azarenka è un peccato”

La bielorussa, al momento, è lontano dal circuito perché si sta preparando al nuovo capitolo della sua vita: la maternità. Venuta a sapere dell’uscita del telecronista ed ha twittato la sua incredulità: “Cioè, cosa? Chris Bradnam che cosa hai detto?”.

Bradnam, ricevuti tanti messaggi di critiche e persone incredule, ha specificato che la frase fosse riferita all’infortunio che Azarenka subì a Madrid e che la costrinse poi a saltare tutti i tornei fino a Wimbledon, poco prima di annunciare la gravidanza. L’ex n.1 del mondo, forse anche per mettere una pietra sopra all’episodio, ha accettato il chiarimento, specificando che “tutto quello che è successo al tennis femminile negli ultimi mesi è già abbastanza duro da digerire”.