Ranking Atp/Wta: Cibulkova di nuovo top ten. Ok Konta, gioie Fognini e Lorenzi

TENNIS – DI FABRIZIO FIDECARO – Dominika Cibulkova rientra fra le top ten del ranking Wta dopo due anni. Johanna Konta, vincitrice a Stanford, è 14esima. Tra gli uomini bene Monfils e Lopez, Fognini riavvicina i primi trenta, Lorenzi si migliora ancora.

Una semifinale per regalarsi il rientro fra le top ten. A Dominika Cibulkova è stato sufficiente giungere al penultimo atto del Premier di Stanford per mettersi alle spalle Svetlana Kuznetsova e Madison Keys e tornare a fare suo il decimo posto del ranking Wta (+ 2 rispetto a una settimana fa). La slovacca eguaglia così il proprio career high, stabilito nel marzo di due anni fa.

Il piazzamento in finale consente invece a Venus Williams di scavalcare Victoria Azarenka facendo sua la sesta posizione. Notevole il balzo in avanti della trionfatrice Johanna Konta: la britannica, al primo centro in carriera, diviene 14esima (+ 4). Da notare anche il + 20 messo a segno dall’altra semifinalista Alison Riske, ora 58esima.

Dal torneo di Bastad traggono gioie soprattutto la vincitrice Laura Siegemund (32esima, + 8), la semifinalista Johanna Larsson (70esima, + 12) e Katerina Siniakova, giunta al match clou dopo essere partita dalle qualificazioni (79esima, + 13). Il titolo colto a Washington fa risalire la belga Yanina Wickmayer fino al 36esimo gradino (+ 8).

In calo, al contrario, Samantha Stosur (18esima, – 4), Lesia Tsurenko (60esima, – 18) e Tsvetana Pironkova (78esima, – 13).

Fra le italiane Roberta Vinci, che si conferma ottava, precede Sara Errani (25esima, =) e Camila Giorgi (77esima, =). Scivolano fuori dalle prime cento Karin Knapp (106esima, – 21) e Francesca Schiavone (107esima, – 7).

In campo maschile la copertina non può che essere appannaggio di Fabio Fognini e Paolo Lorenzi, che hanno realizzato una storica doppietta azzurra, imponendosi rispettivamente a Umago e a Kitzbühel. Il ligure risale al 33esimo posto (+ 6), il toscano ottiene il nuovo primato personale con la 41esima piazza (+ 7). Dietro di loro, fra i nostri connazionali, troviamo Andreas Seppi (51esimo, + 1), Thomas Fabbiano (110mo, + 1) e Marco Cecchinato (139esimo, + 4).

Gael Monfils, vincitore a Washington, diventa 14esimo (+ 3), mentre rientra fra i top twenty Feliciano Lopez, che ha conquistato il titolo a Gstaad (18esimo, + 3). Dalla capitale degli States escono bene anche i semifinalisti Steve Johnson (21esimo, + 4) e Alexander Zverev (25esimo, + 2), entrambi al best ranking, e il finalista Ivo Karlovic (27esimo, + 8).

Più in basso, notevoli i balzi in avanti dei semifinalisti di Umago Gastao Elias (64esimo, + 8) e Carlos Berlocq (74esimo, + 13) e del finalista Andrej Martin (98esimo, + 26). Salgono anche il finalista di Gstaad Robin Haase (76esimo, + 19) e il semifinalista Dustin Brown (87esimo, + 12), nonché i semifinalisti di Kitzbühel Dusan Lajovic (71esimo, + 12) e Gerald Melzer (90esimo, + 17). Illya Marchenko, vincitore del Challenger di Recanati, è 72esimo (+ 12). In calo Adrian Mannarino (68esimo, – 13), Kyle Edmund (84esimo, – 16) e Tommy Robredo (121esimo, – 29). 

I top ten del ranking Atp: 1 Novak Djokovic, 2 Andy Murray, 3 Roger Federer, 4 Rafael Nadal, 5 Stan Wawrinka, 6 Kei Nishikori, 7 Milos Raonic, 8 Tomas Berdych, 9 Dominic Thiem, 10 Jo-Wilfried Tsonga.

Le top ten del ranking Wta: 1 Serena Williams, 2 Angelique Kerber, 3 Garbine Muguruza, 4 Agnieszka Radwanska, 5 Simona Halep, 6 Venus Williams (+ 1), 7 Victoria Azarenka (- 1), 8 Roberta Vinci, 9 Carla Suarez Navarro, 10 Dominika Cibulkova (+ 2).