Wilander: "Vincere il Roland Garros senza Nadal non è il massimo e Djokovic lo sa"

TENNIS – Mats Wilander, in un’intervista rilasciata all’Equipe, ha parlato dell’infortunio di Rafael Nadal che ha costretto quest’ultimo a ritirarsi dal Roland Garros e di come la mancanza dello spagnolo renda una vittoria nello slam parigino in qualche modo ‘monca’.

“Senza Nadal il Roland Garros non è un vero Roland Garros e questo Djokovic lo sa bene – ha dichiarato l’ex tennista svedese – In un certo senso non è una buona notizia per Nole il ritiro di Rafa: tra 20 anni non avrà molta importanza ma ora sì. E’ un po’ come quando vinse Federer nel 2009 dopo che Soderling aveva battuto Nadal: la prematura uscita di scena aveva favorito Roger”. Lo scandinavo, ora commentatore, ha consigliato al fuoriclasse iberico di lasciar perdere la stagione sull’erba e quindi anche Wimbledon: “L’infortunio al polso è quello peggiore che può capitare ad un tennista perché questa parte del corpo è come un prolungamento della racchetta. Sull’erba, per via dei rimbalzi bassi, si corre il rischio di peggiorare la situazione dieci volte di più”.