Roland Garros – Muguruza vuol essere protagonista: battuta Kuznetsova, è di nuovo ai quarti

TENNIS – PARIGI – Dalla nostra inviata FRANCESCA CICCHITTI. Garbine Muguruza batte, con grande disinvoltura 6-3 6-4, la russa Svetlana Kuznetsova in un’ora e trentasette minuti, avendo così la possibilità di accedere ai quarti di finale, obiettivo già raggiunto nel 2014 e 2015.

La giovinezza e la freschezza della ventiduenne spagnola, hanno prevalso sulla maturità e l’esperienza della sua avversaria Svetlana Kuznetsova. Tra le due infatti ci sono 8 anni di differenza e forse questa volta è stato proprio il divario anagrafico a fare la differenza. Nel precedente, del 2015 a Madrid, fu la russa ad avere la meglio sulla Muguruza.

Svetlana, oggi n.15 del ranking mondiale, vanta nel suo palmares 14 tornei WTA vinti, più due Slam: US Open 2004, battendo Elena Dementieva e, Roland Garros 2009 contro Dinara Safina. Oggi però nonostante la sua grande esperienza, si è dovuta arrendere alla giovane spagnola. La russa, oltre a tutti i successi conquistati nella sua carriera, è celeberrima per essere stata una grande avversaria di Francesca Schiavone: si sono affrontate due volte qui a Parigi, nel 2006 e lo scorso anno, Mm la partita per cui la ricordiamo più di tutte, fu quella disputatasi il 23 gennaio del 2011 agli Australian Open, quando giocarono il match più lungo della storia del singolare femminile: l’incontro terminò 16-14 al terzo set in favore della Schiavone, dopo 4 ore e 44 minuti di gioco.

La Muguruza in confronto, ha un palmares meno ricco di quello della Kuznetsova, ma qui a Parigi, con questa vittoria giocherà per la terza volta i quarti di finale. Lo scorso anno a Wimbledon è arrivata in finale, perdendo da Serena Williams, e all’Australian Open ha raggiunto gli ottavi nel 2014 e 2015. Il suo ranking mondiale, il n.4, fa ben pensare che avrà un futuro florido e ricco di vittorie.

Oggi è stata concentratissima durante l’intera partita, ha portato a casa il primo set in 48 breakkando l’avversaria all’ottavo gioco, giusto in tempo per andare a servire per il parziale. Il secondo set è stato leggermente più combattuto, grazie alla reazione di una Kuznetsova mai doma. Dopo diversi break e contro break uno di seguito all’altro, la Muguruza è riuscita a restare concentrata e focalizzata, senza dare la possibilità di rimonta alla testa di serie numero 13, chiudento il secondo set 6-4 e strappando il biglietto per il suo terzo quarto di finale consecutivo, in cui dovrà incontrare la vincente tra Irina Camelia Begu e Shelby Rogers.