Toni Nadal: "Federer giocherà sul rosso solo al Roland Garros? Fa bene, è una mossa logica"

TENNIS – Roger Federer, ormai lo sapete, non ha intenzione di stare con i piedi sulla terra (rossa) nel 2016. Tranne quella di Parigi. E Toni Nadal approva. Anzi, sostiene che una scelta del genere sia proprio il miglior modo per rimanere con i piedi per terra.

Per uscire da quello che sembra un maledetto rebus, sentiamo che cosa ha detto lo zietto durante la trasmissione “Cope”: «Credo che Roger stia facendo una cosa logica», ha dichiarato Toni Nadal, coach del numero 5 del mondo. «Vede che le sue possibilità di vittoria al Roland Garros sono remote rispetto ad altri Slam e intende concentrarsi su superfici dove il suo gioco rende di più. Ha 34 anni e deve distribuire al meglio le energie. Quest’anno ha saputo dosare bene la sua preparazione e vuole farlo anche nel 2016. Lui ha le qualità per riuscire ad andare avanti ancora per qualche anno». Nadal ha parlato anche del nipote: «Rafa si sta allenando bene, abbiamo buone sensazioni per la prossima stagione. Poi, è chiaro, nessuno sa cosa succederà, non lo so se saremo in grado di battere Djokovic, Federer o Murray. Penso comunque che Rafa possa ritornare a essere quello di qualche tempo fa. Riguardo alle Olimpiadi la sua intenzione è di giocare tutte e tre le categorie, singolo, doppio e doppio misto per vedere se risucirà a portare a casa di nuovo una medaglia, come è accaduto nel 2008 a Pechino».