Atp Cincinnati: Federer trova Murray, Djokovic ancora con Tsonga e Wawrinka

TENNIS – Di Diego Barbiani

CINCINNATI. Novak Djokovic storce il naso. Per la seconda volta consecutiva, dopo Toronto, il tabellone di un Master 1000 non sembra volergli sorridere. Lo stesso però si può dire di Roger Federer che ha pescato Andy Murray già nell’ipotetico quarto di finale. Per quanto riguarda gli italiani, Andreas Seppi e Fabio Fognini hanno esordi sulla carta fattibili, ma il cammino sarà ricco di insidie.

Il n.1 del mondo, dopo le brutte prove offerte in serie contro Gael Monfils e Tsonga, potrebbe esordire nuovamente contro un francese. Per lui infatti è pronto Gilles Simon, mentre negli ottavi avrebbe Tommy Robredo (n.16). Sarà interessante verificare i possibili progressi di forma per Djokovic, che se uscisse indenne potrebbe trovare nuovamente Tsonga (n.12), inserito nell’ottavo più vicino. Il francese è nella zona di David Ferrer (n.5), ma lo spagnolo non sembra in ottima forma e già l’esordio contro Philipp Kohlschreiber o Jeremy Chardy potrebbe nascondere delle insidie. Per Tsonga invece al secondo turno potrebbe esserci il nostro Andreas Seppi, sempre che riesca a battere Santiago Giraldo.

Nell’altro quarto della parte alta, invece, ci sono ancora Stan Wawrinka (n.3) e Grigor Dimitrov (n.7). La sorte si è accanita contro lo svizzero, che è atteso da un esordio contro Ivo Karlovic (o un qualificato) e da un terzo turno contro uno tra Marin Cilic (n.14), Feliciano Lopez (splendido protagonista a Toronto) o al limite Fernando Verdasco. Per il bulgaro invece una zona di tabellone apparentemente più tranquilla dopo un esordio comunque da favorito contro Jerzy Janowicz (che esordirà contro un qualificato) ed un ottavo ipotetico contro Richard Gasquet (n.10).

La parte bassa del tabellone è piena di squali. Milos Raonic (n.5), Tomas Berdych (n.4), Andy Murray (n.8) e Roger Federer (n.2) sono tutti in questa zona. Come è accaduto per il tabellone di Toronto, i quarti vedrebbero contro il canadese con il ceco mentre per lo scozzese e lo svizzero si tratterebbe un po’ di una novità essere l’uno contro l’altro già a quel livello. 

Il n.3 del mondo, cinque volte vincitore del torneo, esordirà contro Radek Stepanek o Vasek Pospisil mentre agli ottavi avrebbe Roberto Bautista Agut (n.14) “minacciato” però da vicino da quel Gael Monfils che tanto ha fatto patire Djokovic qualche giorno fa. Murray invece, per arrivare ai quarti, dovrà vedersela con uno tra John Isner (n.11) o Kevin Anderson.

Nell’ultimo quarto del tabellone, oltre a Berdych e Raonic, è presente il nostro Fabio Fognini (n.15). Ad attendere il ligure al primo turno c’è Eduard Roger Vasselin ed il vincente sfiderà Hewitt o Melzer per un posto negli ottavi contro Berdych. E’ andata un po’ peggio all’allievo di Riccardo Piatti che potrebbe trovare subito Dominic Thiem e poi negli ottavi Ernests Gulbis (n.9).

POSSIBILI OTTAVI (per ottenere i quarti bisogna unire a due a due):

(1) N. Djokovic vs (16) T. Robredo
(6) D. Ferrer vs (12) J. Tsonga
(3) S. Wawrinka vs (14) M. Cilic (F. Lopez)
(7) G. Dimitrov vs (10) R. Gasquet
(5) M. Raonic vs (9) E. Gulbis
(4) T. Berdych vs (15) F. Fognini
(8) A. Murray vs. (11) J. Isner (K. Anderson)
(2) R. Federer vs (14) R. Bautista Agut (G. Monfils)